venerdì 29 giugno 2018

1981 : SAXON IN ITALY


I Saxon (Sassone in lingua inglese) sono un gruppo musicale heavy metal proveniente da Barnsley, Yorkshire, in Inghilterra (Regno Unito), fondato nel 1976 da membri dei Son of a Bitch e dei Coast.
Tra i gruppi di punta dell'ondata NWOBHM, i Saxon conquistarono il successo con i famosi tre album Wheels of Steel (1980), Strong Arm of the Law (1980) e Denim and Leather (1981) che gli permetteranno di conquistare un posto nella lista dei grandi dell'heavy metal. I Saxon hanno venduto quasi 14 milioni di copie in tutto il mondo e hanno influenzato molte band metal come Metallica e Megadeth

Biografia
Uno dei gruppi di maggior successo della corrente musicale New Wave of British Heavy Metal, i Saxon conobbero un periodo di discreto successo commerciale nella prima metà degli anni Ottanta: una serie di album particolarmente ispirati, accompagnati da intensi tour per tutto il mondo, sia in veste di headliner che di supporto a gruppi più famosi quali Motörhead e Mötley Crüe, portarono la band ad ottenere diversi piazzamenti nelle classifiche britanniche. Il positivo riscontro commerciale segnalò la giovane formazione britannica all'attenzione della casa discografica EMI, la quale approfittò nel 1983 della rescissione del contratto da parte del gruppo britannico con la Carrere Records, con la quale erano stati pubblicati i primi sei album.
Esordiscono nel 1979 con la loro prima uscita discografica, l'album verrà intitolato Saxon, dalle sonorità classiche dell'Hard Rock di quegli anni, anche se rimarrà un classico degli anni 70'.
La fortuna del gruppo, iniziata con album storici della NWOBHM come Wheels of Steel (1980), Strong Arm of the Law (1980) e Denim and Leather (1981), dura ancora qualche anno, con l'uscita degli album Power & the Glory il più venduto della loro carriera (1983, stesso anno in cui si esibirono come ospiti al Festival di Sanremo, proponendo alla platea dell'Ariston il singolo Nightmare), Crusader (1984) che vendette 2 milioni di copie e Innocence Is No Excuse (1985), per poi esaurirsi bruscamente sul finire del decennio, con un marcato cambio di stile, reso più melodico sulle scie dell'AOR con album come Rock the Nations (1986) e Destiny (1988), che delusero sia il pubblico che la critica, e soprattutto la EMI, che non volle prolungare il rapporto di lavoro con il gruppo.
La band ha cominciato a riavvicinarsi allo stile iniziale durante i primi anni novanta. Con album come Solid Ball of Rock (1991), Forever Free (1992) e Dogs of War (1995) il gruppo riuscì a scavalcare il brutto periodo e a recuperare parte della fiducia e del successo commerciale perduti, senza però riuscire a ripetere i clamorosi successi di inizio carriera. Con Dogs of War Graham Oliver, in dissenso con le scelte musicali del gruppo, abbandonò prima del tour e riformò l'anno successivo i Son of a Bitch con Dawson e Gill.

Verso fine anni novanta e primi anni 2000, il gruppo si avvicina ad uno stile decisamente più duro, distaccandosi totalmente dall'hard & heavy con Unleash the Beast (1997), Metalhead (1999), Killing Ground (2001), Lionheart (2004) e The Inner Sanctum (2007). Nel 2009 è stato pubblicato Into the Labyrinth. Nel 2011 esce Call to Arms. A febbraio 2013 pubblicano l'album Sacrifice e nel 2015 pubblicano l'album Battering Ram. Il 2 febbraio 2018 è uscito il nuovo album Thunderbolt, il ventiduesimo della loro carriera.




1981 : SAXON IN ITALY

VAN HALEN / 1 : 1980 ANCHE IL SILENZIO E' D'ORO + BONUS LIVE AUDIO PASADENA 1975
http://musicitaly70.blogspot.com/2017/07/van-halen-1-1980-anche-il-silenzio-e.html
FIN COSTELLO : DALL'IRLANDA 40 ANNI DI FOTOGRAFIE ALTAMENTE ROCK!
MEGAPOST OZZY OSBOURNE & BLACK SABBATH : ARRIVANO I BLACK SABBATH GIU' GIU' SINO ALL'INFERNO Di Manuel Insolera / DURI A MORIRE Di Aldo Bagli / SENZA ENTUSIASMO Di PG / I COMBATTENTI DEL ROCK METALLICO Di Manuel Insolera / MORTE DI UN ROCK'N'ROLLER Di Federico Ballanti / VIVO O MORTO Di Maria Laura Giulietti / HARD ROAD Di Mick Wall / THE DEVIL RIDES OUT Di Martin Aston / MENTAL HEATH Di Paul Elliott / REAL GONE Di Dave Everley / CHEMICAL IMBALANCE Di Tom Doyle + BONUS AUDIO CONCERT LIVE BROOKLYN NEW YORK 31 MARCH 2014 
RORY GALLAGHER : IL PALADINO DEL ROCK BLUES Di Enzo Caffarelli
RORY GALLAGHER : UNA NOTTE DI TRIONFO Di Michel Pergolani
LED ZEPPELIN : IL DIRIGIBILE DEL ROCK Di Fiorella Gentile
RITMI ALLE STELLE PER I DEEP PURPLE Di Marco Ferranti e Giancarlo Messora
Da CIAO 2001
MEGAPOST DEEP PURPLE : POSTERSTORY Di Marco Ferranti / DAVE COVERDALE L'ULTIMO DEI DEEP PURPLE Di Enrico Gregori / MAMMA MIA QUESTI DEEP PURPLE Di Armando Gallo / FIENDS REUNITED Di Kieron Tyler + BONUS AUDIO CONCERTO LIVE AL PALAEUR DI ROMA IL 26 MAGGIO 1971
FLASH With BLACK SABBATH,LED ZEPPELIN,TRAFFIC,JETHRO TULL,JEFFERSON AIRPLANE,MARVIN GAYE Di Abate,Vigorito,Mannucci,D'Alesio,Videtti
BLACK SABBATH : IL MALEFICO DARK Di Manuel Insolera
PROLETARI E PADRONI : LED ZEPPELIN 4 ORE DI BATTAGLIA Da LOTTA CONTINUA Dell'8 Luglio 1971 + MILANO BONUS
I LED ZEPPELIN AL FESTIVAL DI KNEBWORTH NELL'AGOSTO 1979 : INTERVISTA A JIMMY PAGE Di Federico Ballanti e THE LAST HURRAH Di Mick Wall
LED ZEPPELIN 1975 : PRINCIPI D'ACCIAIO Di Manuel Insolera
LED ZEPPELIN : IL DIRIGIBILE DEL ROCK Di Fiorella Gentile 
LED ZEPPELIN 1975 : L'ANNO DEL DRAGONE Di Cameron Crowe e Neal Preston
LED ZEPPELIN : IL LORO ULTIMO ALBUM DELUDE I CRITICI MA NON IL PUBBLICO Di Victor Alfieri e Armando Gallo
9 GENNAIO 2014 I SETTANTA ANNI DI JIMMY PAGE : EDUCATING JIMMY Di Kieron Tyler / I LED ZEPPELIN OGGI INTERVISTA A JIMMY PAGE Di Federico Ballanti / WISDOM FROM THE GODS JIMMY PAGE Di Steven Rosen
ANNI 70 : POSTERSTORY JIMI HENDRIX + BONUD LIVE CONCERT AUDIO SACRAMENTO CALIFORNIA 26 APRIL 1970
1970 - JIMI HENDRIX : SI' HO PRESO LA DROGA MA SONO INNOCENTE
JIMI HENDRIX 1967 E DINTORNI : IL DEBUTTO E L'INVASIONE MONDIALE - Articoli in Italiano Francese e Inglese + LIVE AUDIO CONCERT JIMI HENDRIX Lund Sweden 10 September 1967 1st Show
ROYAL ALBERT HALL LONDRA 1969 : GLI ULTIMI CONCERTI DELLA JIMI HENDRIX EXPERIENCE
JIMI HENDRIX 1967 : UN'ESPERIENZA DA NON DIMENTICARE Di Op WILD MAN! DiDawn James  WILD JIMI HENDRIX e ON THE BYRDS Di Keith Altham SCENE'S WILDEST RAVER! Di John King JIMI TOO OFTEN? Di Jp

----------------------

Nessun commento:

Posta un commento