mercoledì 22 febbraio 2017

TRIBUTE To LARRY CORYELL (1943-2017) + BONUS LIVE CONCERT WORCHESTER 14 DECEMBER 1973


Larry Coryell (Galveston, 2 aprile 1943 – New York, 19 febbraio 2017)

È morto Larry Coryell, grande chitarrista jazz
Il "padrino della fusion" e pioniere del jazz rock aveva 73 anni. È morto nel sonno in una camera d’hotel di New York, dove si era esibito nei suoi ultimi concerti
Il musicista, considerato una vera leggenda del jazz e noto come "il padrino della fusion", il pioniere del jazz rock è morto nel sonno in una camera d’hotel di New York, dove il chitarrista aveva tenuto due concerti nel weekend, all’Iridium Jazz Club.  Il suo decesso è stato descritto come "improvviso".
Nato in Texas nel 1943, nella sua carriera ha pubblicato oltre 60 dischi. Nel 1973 formò The Eleventh House, tra i più importanti gruppi fusion degli anni Settanta. Il suo disco più famoso fu Spaces, del 1970, registrato insieme al chitarrista John McLaughlin, il batterista Billy Cobham, il bassista Miroslav Vitouš e il pianista Chick Corea.
Il suo album più recente, "Barefoot Man: Sanpaku", è uscito lo scorso 14 ottobre 2016. Coryell lascia la moglie Tracey, quattro figli e sei nipoti. 

TRIBUTE To  LARRY CORYELL (1943-2017) + BONUS LIVE CONCERT WORCHESTER 14 DECEMBER 1973

Larry Coryell & the 11th House 

Sir Morgan's Cove 
(now the Lucky Dog Music Hall) 
Worcester, Mass. 
December 14, 1973 
(late show) 

Larry Coryell- guitar 
Randy Brecker- sax 
Mike Mandel- keyboards 
Danny Trifan- bass 
Alphonse Mouzon- drums

runtime: 64:23 

1: radio announcer introduction :49 
2: the cover girl 14:39 
3: band introductions 2:26 
4: the funky waltz 8:28 
5: atom smasher 5:41 
6: Mandel keyboard solo (untitled) 13:23 
7: rocks 8:59 
8: birdfinger 9:18 
9: radio announcer outro :36 



-----------------------------------------------------------------------------

Larry Coryell & The 11th House – At Montreux 1974
https://www.youtube.com/watch?v=g7m0QHI6GMw

--------------------------------------------------------------------------------------

GARY BURTON : SUONO UNO STRUMENTO MERAVIGLIOSO Di Enzo Gravante + Bonus
MILES DAVIS SUPERSTAR! Di Dario Salvatori
1973 : MILES DAVIS,QUEL GIORNO AL RAINBOW Di Trashman
TRA IL NULLA E L'ETERNITA'...LA MAHAVISHNU ORCHESTRA SI E' SCIOLTA Di Enzo Caffarelli


MIKE STERN - COMPLETE SESSION DAL VIVO AL BABYLONIA DI PONDERANO BIELLA ITALY 5 MAGGIO 2005 Prima Parte Di Danilo Jans
CARLA BLEY & STEVE SWALLOW - IVREA ITALY 1996 Prima Parte
JOHN McLAUGHLIN & MAHAVISHNU ORCHESTRA : BISOGNA SUPERARE I CONFINI DELLA MENTE PER USARE LA TESTA Di Marco Fumagalli


1973 : RECENSIONE DI BIRDS OF FIRE DELLA MAHAVISHNU ORCHESTRA
AREA  : L'AVANGUARDIA PUO' AVERE LE SUE STARS? / LIVE A MILANO E ROMA
SUN RA : UN'ORCHESTRA DALLO SPAZIO PROFONDO + BONUS LIVE CONCERT RED GARTER CLUB NEW YORK CITY 1970
MEGAPOST : 19 MAGGIO 1974 / 42 ANNI FA I PERIGEO A TORINO
WEATHER REPORT 1981 : POSTERSTORY + BONUS AUDIO LIVE NORTHWESTERN UNIVERSITY EVANSTON ILLINOIS 2 NOVEMBER 1974
CHICK COREA MEGAPOST + BONUS AUDIO CONCERT BREMEN GERMANY 29 OCTOBER 1972
MILES DAVIS : DIASPORA Di Filippo Bianchi FROM A WHISPER TO A SCREAM Di Paul Tingen HELLO GOODBYE Di Charles Waring INTERVISTE a McLAUGHLIN COREA HOLLAND....
ERIK SATIE : LA MUSICA DELL'IMPOSSIBILE Di Carmine Pescatore
http://musicitaly70.blogspot.it/2013/07/erik-satie-la-musica-dellimpossibile-di.html
MICHEL PETRUCCIANI - COMPLETE SESSION DAL VIVO AL TEATRO SERRA IVREA ITALY 1993 Prima Parte Di Danilo Jans 
http://musicitaly70.blogspot.it/2013/05/michel-petrucciani-complete-session.html
JAZZ URLO E FURORE Di Arrigo Polillo 
http://musicitaly70.blogspot.it/2013/05/jazz-urlo-e-furore-di-arrigo-polillo.html
NUCLEUS : LA QUARTA DIMENSIONE DEL PURO Di Alberto Gioannini,Manuel Insolera e Ennio Antoangeli
http://musicitaly70.blogspot.it/2013/05/nucleus-la-quarta-dimensione-del-puro.html
NICA Ovvero : PANNONICA ROTHSCHILD DE KOENIGSWARTER
1962 : ORIANA FALLACI SUL CASO CHET BAKER
ARCHIE SHEPP - COMPLETE SESSION FOTOGRAFICA TRATTA DAI PROVINI SU PELLICOLA  DAL VIVO ALL'AUDITORIUM LA SERRA IVREA ITALY IL 6 MARZO 1988 Prima Parte Di Danilo Jans

----------------------------------------------------------------

GRANDI CHITARRISTI : PER QUALCHE DITA IN MENO

GRANDI CHITARRISTI : PER QUALCHE DITA IN MENO

1978 : I GRATEFUL DEAD IN EGITTO Di Federico Ballanti,Cookie Eisenberg e Nicki Scully
Da CIAO 2001 e LIVE IN GIZAH EGYPT BOOTLEG LIMITED EDITION
GRATEFUL DEAD : STEAL YOUR FACE
http://musicitaly70.blogspot.it/2013/09/grateful-dead-steal-your-face.html
PARLA JERRY GARCIA DEI GRATEFUL DEAD : PAROLE DAL MORTO RICONOSCENTE Di Maria Laura Giulietti 
MEGAPOST JEFF BECK + BONUS CONCERT AUDIO FILLMORE EAST NEW YORK CITY 3 MAY 1969 With JOE COCKER
15 SETTEMBRE 1973 IL CONCERTO DI CRYSTAL PALACE : CON LOU REED,BECK BOGERT & APPICE,JAMES TAYLOR,BACK DOOR,TONY JOE WHITE Ecc.Di Michael Pergolani + Bonus
SPECIALE PAUL KOSSOFF e i FREE + BONUS LIVE AUDIO CONCERT GOLF DROUOT PARIS FRANCE APRIL 1969
BUDDY MILES & RANDY HANSEN - COMPLETE SESSION DAL VIVO AL MAGAZZINO DI GILGAMESH TORINO ITALIA 1997 Seconda Parte Di Danilo Jans
http://helaberarda.blogspot.it/2012/07/buddy-miles-randy-hansen-complete_29.html
JEFF HEALEY : LA LUCE DENTRO + BONUS LIVE AUDIO CONCERT HAMMERSMITH ODEON LONDON ENGLAND 14 SEPTEMBER 1990
OLLIE HALSALL...ALLA CORTE DEI CIGNI Di Maria Laura Giulietti
INTERVISTA CON JEFF BECK LO SCONTROSO Di Maria Laura Giulietti
http://musicitaly70.blogspot.it/2013/05/intervista-con-jeff-beck-lo-scontroso.html
MEGAPOST OZZY OSBOURNE & BLACK SABBATH : ARRIVANO I BLACK SABBATH GIU' GIU' SINO ALL'INFERNO Di Manuel Insolera / DURI A MORIRE Di Aldo Bagli / SENZA ENTUSIASMO Di PG / I COMBATTENTI DEL ROCK METALLICO Di Manuel Insolera / MORTE DI UN ROCK'N'ROLLER Di Federico Ballanti / VIVO O MORTO Di Maria Laura Giulietti / HARD ROAD Di Mick Wall / THE DEVIL RIDES OUT Di Martin Aston / MENTAL HEATH Di Paul Elliott / REAL GONE Di Dave Everley / CHEMICAL IMBALANCE Di Tom Doyle + BONUS AUDIO CONCERT LIVE BROOKLYN NEW YORK 31 MARCH 2014 
BLACK SABBATH : IL MALEFICO DARK Di Manuel Insolera
TEMPEST , LA BAND DEI MOSTRI! + BONUS AUDIO CONCERT BERN SWITZERLAND 10 FEBRUARY 1973
STEPHANE GRAPPELLI - COMPLETE SESSION FOTOGRAFICA TRATTA DAI PROVINI SU PELLICOLA  DAL VIVO AUDITORIUM DELLA SERRA IBREA ITALY 3 Marzo 1989 Prima Parte Di Danilo Jans 
1974 : I CONCERTI NEL MANICOMIO TRIESTINO DI FRANCO BASAGLIA
MICHEL PETRUCCIANI - RIELABORAZIONE E RIPROPOSTA ARTIGIANALE DELLE FOTO TRATTE DAI NEGATIVI ORIGINALI INERENTI AL LEGGENDARIO CONCERTO AL TEATRO DI IVREA ITALY DEL 1993 FOTOGRAFIE DI DANILO JANS

--------------------------------------------------------------------------------

mercoledì 15 febbraio 2017

SUN RA : UN'ORCHESTRA DALLO SPAZIO PROFONDO + BONUS LIVE CONCERT RED GARTER CLUB NEW YORK CITY 1970


Sun Ra, nato come Herman Poole Blount, dal 1952 Le Sony'r Ra (Birmingham, 22 maggio 1914 – Birmingham, 30 maggio 1993), è stato un pianista, compositore, poeta e filosofo statunitense, fra le figure più controverse del jazz moderno, conosciuto per la sua "filosofia cosmica" e per le sue teorie sull'universo e sulla sua stessa vita.
Figura eccentrica ed enigmatica, per molto tempo le notizie sulla sua vita furono frammentarie e contraddittorie, in quanto lui stesso ha affermato di non essere originario di un luogo sulla terra ma di appartenere alla "razza degli angeli" e di provenire da Saturno. La sua filosofia era incentrata sulla pace universale ed è stata denominata "afrofuturismo", in quanto sosteneva la provenienza della gente afro-americana da un altro mondo e conteneva concetti tratti da diverse correnti di pensiero (rosacrocianesimo, pensiero cabalistico, religione egizia e liberazionismo afro-americano). Il suo stesso nome è composto da "sun" (sole in inglese) e "Ra" (il dio egizio del Sole). Durante la sua vita ebbe però anche diversi altri nomi, fra i quali Le Sonra e Sonny Lee.

Biografia
Secondo fonti biografiche nacque a Birmingham in Alabama nel 1914 e fin da adolescente si mostrò subito come un pianista molto dotato (era in grado di leggere uno spartito musicale e componeva sin dall'età di undici-dodici anni). Influenzato dalle musiche di Duke Ellington e di Fats Waller e dallo stile stride, il giovane "Sonny" (come era soprannominato dalla famiglia) dopo aver frequentato le scuole nel suo Stato, cominciò una carriera semi-professionale a partire dal 1934. Le difficoltà relative alla sua scelta di mantenere una grossa orchestra nello stile di Ellington e Fletcher Henderson, furono affrontate da Ra producendo la propria musica (fondò la sua propria etichetta discografica personale El Saturn Research) ed organizzando le proprie attività concertistiche. La strada della produzione indipendente, accanto a molte altre caratteristiche dello stile musicale e spettacolare di Ra, come l'uso di costumi, testi e danza e dell'improvvisazione collettiva nell'organizzazione degli eventi, che divengono sempre più importanti dagli anni sessanta in poi, fanno di lui un precursore per gli orientamenti di musicisti che si riconoscevano in concetti quali "free jazz", "new thing", "great black music".
Per tutti gli anni settanta e ottanta, pur essendo un artista di nicchia, continuò a suonare spostandosi da arrangiamenti completamente free-jazz al revival ellingtoniano al bop, collaborando con artisti come Philly Joe Jones, Richard Davis, Jack DeJohnette, Lester Bowie, Don Cherry, John Cage, Archie Shepp, Pharoah Sanders, Clifford Jarvis e molti altri. Sebbene affetto da problemi circolatori continuò ad esibirsi fino agli anni novanta, aprendo anche alcuni concerti del gruppo newyorchese Sonic Youth. Colpito da diversi infarti si spense nel 1993 ormai immobilizzato a letto ed incapace di parlare.

"Viaggio" a Saturno
Le difficoltà finanziarie e il crescente senso di isolamento del giovane Sun Ra sono ritenute da alcuni le ragioni per le quali egli lasciò il college senza terminare gli studi anche se era uno studente molto promettente. Lui stesso invece, asserì di aver avuto un'esperienza extraterrestre che condizionò tutto il suo futuro. Fu nel 1936 che ebbe il suo primo contatto con gli UFO, come da sua testimonianza, sebbene i suoi collaboratori degli anni cinquanta non riescano a ricordare alcunché di questa sua esperienza prima del 1952. Sun Ra la descrisse così:
« Il mio corpo cambiò in qualcosa d'altro [...]. Potevo vedere attraverso me stesso, non avevo forma umana [...] mi trovavo in un pianeta che capii essere Saturno [...] mi avevano teletrasportato [...] ed essi volevano parlare con me. Avevano una piccola antenna sui loro occhi e una piccola antenna sulle orecchie. Mi dissero di non continuare a frequentare il college. [...] il mondo stava andando verso il caos e il mio compito sarebbe stato quello di parlare attraverso la musica e il mondo avrebbe ascoltato. Questo mi dissero. »
Dopo aver abbandonato la scuola, Blount divenne presto conosciuto come il musicista più eccentrico e maniacale di tutta Birmingham. Dormiva di rado, citando l'esempio di Thomas Edison, Leonardo da Vinci, e Napoleone come esempi illustri di insonni celebri. Trasformò il primo piano di casa sua in una specie di conservatorio-laboratorio, dove scriveva canzoni, trascriveva arrangiamenti e registrazioni, incideva con svariati giovani musicisti, e discuteva concetti biblici ed esoterici con chiunque fosse interessato.
Fu in questo periodo che nacque la "Sonny Blount Orchestra", band disciplinata in grado di suonare in una grande varietà di stili musicali differenti.

Obiezione di coscienza
Nell'ottobre 1942 Blount ricevette la cartolina di chiamata alle armi con l'ordine di presentarsi per l'arruolamento nell'esercito statunitense al fine di combattere nella seconda guerra mondiale. Egli si dichiarò subito obiettore di coscienza, citando le sue motivazioni religiose come cristiano contrario ad ogni forma di violenza e i suoi costanti problemi di salute come ragioni dell'impossibilità di rispondere alla chiamata di leva. La sua richiesta di congedo venne respinta dalla commissione locale di prima istanza, e nel suo appello alla sentenza, Blount scrisse che la sua richiesta non era stata seriamente presa in esame perché proveniva da un nero.[4] I suoi famigliari rimasero molto imbarazzati dal rifiuto di Sonny di entrare nell'esercito e non sostennero la sua causa. Sebbene destinato al servizio civile alternativo da svolgersi in Pennsylvania, egli non si presentò mai in loco e venne arrestato ed incarcerato nella prigione di Jasper in Alabama come renitente alla leva.
Nel gennaio 1943 Sonny Blount scrisse una lettera alla commissione governativa locale affermando di aver avuto un grosso esaurimento nervoso a causa della forzata prigionia, di provare impulsi suicidi, di non poter vivere senza musica, e di essere terrorizzato dalla possibilità di subire violenze sessuali da parte degli altri detenuti. Rilasciato dal carcere nel febbraio seguente, venne scortato nel campo in Pennsylvania dove avrebbe dovuto prestare servizio civile. Dopo essere stato esaminato dagli psichiatri del campo, venne dichiarato "personalità psicopatica" anche se altamente "erudito ed intelligente", e quindi congedato a tempo indeterminato.
Nel marzo 1943, Blount fece ritorno a Birmingham profondamente segnato dall'esperienza carceraria. Lì formò una nuova band e riprese a suonare professionalmente. Quando la sua amata prozia Ida morì nel 1945, egli non vide più ragione alcuna di rimanere a Birmingham. Sciolta la band, si trasferì a Chicago dove le possibilità di diventare un musicista jazz professionista erano molto maggiori.

Arkestra
Dopo essersi spostato nel 1946 a Chicago, lavorò in un primo tempo con il cantante blues Wynonie Harris, in seguito con l'ormai decaduto Fletcher Henderson (che pur tuttavia era uno degli idoli di Sun Ra) e poi in un trio (1948) con Coleman Hawkins e Stuff Smith. Fu nel 1952 che cambiò definitivamente il suo nome legale in Le Sony'r Ra e cominciò a usare il suo pseudonimo di Sun Ra, organizzando un gruppo tutto suo di cui facevano parte artisti emergenti come James Spaulding, che in seguito sarebbe diventato famoso al fianco di Freddie Hubbard. Questo gruppo prese il nome di "Arkestra" che, a partire dalla fine degli anni cinquanta, cominciò ad avere anche un particolare modo di presentarsi, facendo uso di vestiti che rassomigliavano a quelli degli antichi egizi. L'organico dell'Arkestra non fu mai stabile, così come non lo fu il suo nome che cambiò diverse volte in Solar Arkestra, Myth Science Arkestra, Astro Infinity Arkestra, ecc. Il nome alludeva alla barca del dio egizio Ra, la sua barca solare, e all'Arca dell'Alleanza di biblica memoria. Circa il nome scelto per la sua band, Sun Ra enigmaticamente spiegò:
« Ra si può scrivere Ar o Ra, ed entrambi i limiti della parola formano un'equazione speculare: il primo e l'ultimo sono uguali. [...] Questo è equilibrio fonetico. A metà c'è kest che equivale a kist, come in Sunkist, infatti all'inizio si scriveva Arkistra. Ho letto che in sanscrito kist significa "bagliore del sole". Ecco perché chiamo "Arkestra" la mia orchestra. Inoltre, è così che i neri pronunciano la parola orchestra. »
(Sun Ra)
Per tutti gli anni sessanta l'Arkestra si evolse in un gruppo che comprendeva 30-40 artisti, compresi ballerini, mangiatori di fuoco e, ovviamente, musicisti. Nel 1962 Sun Ra stabilì il quartier generale della Arkestra al numero 48 della Terza Strada Est nell'East Village a New York in un palazzo che divenne poi noto come "Sun Palace" e ben presto si trasformò in una sorta di comune hippie ante litteram dove risiedevano tutti i membri dell'Arkestra, poeti, artisti, intellettuali, ed eccentrici di ogni tipo.
Nell'epoca del fenomeno hippie e della psichedelia molti musicisti, fra i quali anche i Grateful Dead, rimasero sbalorditi e vennero anche influenzati dalle sonorità mistiche dell'Arkestra e di Sun Ra.
Nel 1971 Sun Ra tenne un corso presso l'università della California, a Berkeley, trasmettendo insegnamenti che provenivano da diverse correnti filosofiche: vi erano presenti scritti di Madame Blavatsky, Henry Dumas, dal Libro dei morti e su argomenti quali i geroglifici egizi e il folklore afro-americano.
Alla fine del 1979 a New York City, Sun Ra e l'Arkestra suonarono come gruppo principale dello Squat Theatre sulla Ventitreesima strada, noto per le performance di un gruppo teatrale d'avanguardia ungherese che lì aveva sede. Janos, il loro manager, trasformò il teatro in un nightclub mentre la maggior parte della troupe era in tournée in Europa. Tra i frequentatori abituali del locale c'erano Debbie Harry, John Cale e Nico dei Velvet Underground, John Lurie, ed altri artisti.

Stile musicale
Influenzato fin da giovane dalla musica dell'era swing, nelle sue composizioni si sentono gli echi di artisti come Count Basie e Ahmad Jamal, ritmi e armonie che si avvicinano a volte al boogie woogie, per avvicinarsi paradossalmente alla musica dell'ultimo John Coltrane e ai fraseggi bruschi e sfuggenti di Thelonious Monk. Sun Ra fu influenzato anche dalla musica classica, definendo come suoi compositori preferiti Fryderyk Chopin, Rachmaninov, Schoenberg e Shostakovich. Fu un pioniere delle nuove sonorità dovute alla musica elettrica, sperimentando, fra i primi, le potenzialità del sintetizzatore e delle tastiere elettroniche (come il Yamaha DX7 o l'italiano Eko Tiger) al posto del pianoforte: fu il primo a usare il Minimoog a partire dal 1969.
La particolarità della sua Arkestra (che è tuttora in attività, diretta dal sassofonista Marshall Allen) lo fece essere presente anche in due film: fra cui A Joyful Noise (1980) e Space Is the Place del 1974. Con quest'orchestra registrò più di 200 dischi, la maggior parte dei quali con l'etichetta da lui fondata, la Saturn. Sebbene sia ampiamente considerato uno dei primi musicisti ad aver diffuso il concetto di free jazz, egli stesso non amava definire la propria musica "free" (in quanto ogni singola nota andava invece attentamente ponderata), ma piuttosto come "P-H-R-E music" ("musica del sole").
La tecnica pianistica di Sun Ra toccava svariati stili: il boogie woogie, lo stride piano e il blues, per poi in seguito orientarsi verso strutture più complesse ed angolari nello stile di Thelonious Monk o ai brutali, attacchi percussivi alla Cecil Taylor.
Come suonatore di sintetizzatore e tastiera elettrica, Sun Ra si colloca sicuramente fra i pionieri di tali strumenti. A metà anni cinquanta, egli usava una gran varietà di tastiere elettriche, e quasi subito, iniziò ad esplorare le possibilità estreme di tali strumenti, in alcuni casi modificando egli stesso gli strumenti per produrre suoni inconsueti mai sentiti prima.

SUN RA : UN'ORCHESTRA DALLO SPAZIO PROFONDO + BONUS LIVE CONCERT RED GARTER CLUB NEW YORK CITY 1970

Sun Ra and the Arkestra 
Red Garter Club, NYC 
1970 

Sun Ra-org,synth,rocksichord,voc 
Kwame Hadi-tp,perc 
Akh Tal Ebah-tp,perc 
Marshall Allen-as,fl,perc 
Danny Davis-as,acl,fl,perc 
John Gilmore-ts,perc 
Pat Patrick-bs,perc 
Danny Ray Thompson-bs,fl,perc 
Eloe Omoe-bcl,perc 
Alan Silva-cel 
Alex Blake-b 
prob. William Brister (Rashid Salim)-d 
prob. Lex Humphries-d 
unidentified-perc 


unidentified title 
Love in Outer Space (Ra) 
unidentified title 
unidentified title (Ra) 
Another Jackass Gonna Take Your Place (Ra) 
unidentified title 
Somewhere Else (Ra) 
Sometimes I'm Happy (Caesar/Youmans) 
Pleasant Twilight (Ra) 



-----------------------------------------------------------------------

MEGAPOST : 19 MAGGIO 1974 / 42 ANNI FA I PERIGEO A TORINO
WEATHER REPORT 1981 : POSTERSTORY + BONUS AUDIO LIVE NORTHWESTERN UNIVERSITY EVANSTON ILLINOIS 2 NOVEMBER 1974
JOHN McLAUGHLIN & MAHAVISHNU ORCHESTRA : BISOGNA SUPERARE I CONFINI DELLA MENTE PER USARE LA TESTA Di Marco Fumagalli
TRA IL NULLA E L'ETERNITA'...LA MAHAVISHNU ORCHESTRA SI E' SCIOLTA Di Enzo Caffarelli
1973 : MILES DAVIS,QUEL GIORNO AL RAINBOW Di Trashman
AKTUALA : IL CANTICO DELLA JUNGLA e VIAGGIO NEL MAROCCO Di Marco Ferranti e Enzo Caffarelli 
CHICK COREA MEGAPOST + BONUS AUDIO CONCERT BREMEN GERMANY 29 OCTOBER 1972
MILES DAVIS : DIASPORA Di Filippo Bianchi FROM A WHISPER TO A SCREAM Di Paul Tingen HELLO GOODBYE Di Charles Waring INTERVISTE a McLAUGHLIN COREA HOLLAND....
MILES DAVIS - COMPLETE SESSION FOTOGRAFICA TRATTA DAI PROVINI SU PELLICOLA DAL VIVO ALL'ARENA CROIX NOIRE AOSTA ITALY 1988 Di Danilo Jans
http://musicitaly70.blogspot.it/2013/05/miles-davis-complete-session.html
MIKE STERN - COMPLETE SESSION DAL VIVO AL BABYLONIA DI PONDERANO BIELLA ITALY 5 MAGGIO 2005 Prima Parte Di Danilo Jans
http://musicitaly70.blogspot.it/2013/05/mike-stern-complete-session-tratta-dai.html
ERIK SATIE : LA MUSICA DELL'IMPOSSIBILE Di Carmine Pescatore
http://musicitaly70.blogspot.it/2013/07/erik-satie-la-musica-dellimpossibile-di.html
MICHEL PETRUCCIANI - COMPLETE SESSION DAL VIVO AL TEATRO SERRA IVREA ITALY 1993 Prima Parte Di Danilo Jans 
http://musicitaly70.blogspot.it/2013/05/michel-petrucciani-complete-session.html
JAZZ URLO E FURORE Di Arrigo Polillo 
http://musicitaly70.blogspot.it/2013/05/jazz-urlo-e-furore-di-arrigo-polillo.html
NUCLEUS : LA QUARTA DIMENSIONE DEL PURO Di Alberto Gioannini,Manuel Insolera e Ennio Antoangeli
http://musicitaly70.blogspot.it/2013/05/nucleus-la-quarta-dimensione-del-puro.html
NICA Ovvero : PANNONICA ROTHSCHILD DE KOENIGSWARTER
BUD SHANK & BOBBY DURHAM - IVREA ITALY 1994 Prima Parte
http://helaberarda.blogspot.it/2012/12/b_10.html
1962 : ORIANA FALLACI SUL CASO CHET BAKER
ARCHIE SHEPP - COMPLETE SESSION FOTOGRAFICA TRATTA DAI PROVINI SU PELLICOLA  DAL VIVO ALL'AUDITORIUM LA SERRA IVREA ITALY IL 6 MARZO 1988 Prima Parte Di Danilo Jans
CHET BAKER : LET'S GET LOST Di Enrico Sisti,Bruce Weber,William Claxton
CHET BAKER : LET'S GET LOST Di Enrico Sisti,Bruce Weber,William Claxton
AHMAD JAMAL -  COMPLETE SESSION FOTOGRAFICA TRATTA DAI PROVINI SU PELLICOLA  DAL VIVO  AL 13* EUROJAZZ FESTIVAL AUDITORIUM LA SERRA IVREA ITALY 14 Marzo 1993 Prima Parte Di Danilo Jans
NAT ADDERLEY With VINCE HERRING & JIMMY COBB - COMPLETE SESSION FOTOGRAFICA TRATTA DAI PROVINI SU PELLICOLA DAL VIVO EUROJAZZ FESTIVAL AUDITORIUM LA SERRA IVREA ITALY 14 Marzo 1992 Prima Parte Di Danilo Jans

-------------------------------------------------------------------