sabato 3 settembre 2016

I PROGRAMMI STORICI DELLA RAI TV / 1968 : NON CANTARE SPARA


Non cantare, spara

Non cantare, spara è una commedia musicale con il Quartetto Cetra per la televisione in 7 puntate (ne erano previste 8, ma la sesta e la settima vennero accorpate) di Leo Chiosso e Giovanni Giacobetti, con la regia di Daniele D'Anza, trasmesso dal 4 maggio al 22 giugno 1968.
Le riprese, quasi tutte in esterni, durarono sei mesi, dall'agosto 1967 al gennaio 1968.
La commedia è una mescolanza di western, western all'italiana, musical e commedia: c'è lo straniero misterioso, la bella del saloon, gli indiani, la cavalleria, il losco padrone del casinò. Inserito nel "Dizionario del Western all'italiana" di Marco Giusti.
Le coreografie erano curate da Gisa Geert, mentre i maestri d'armi erano Enzo Musumeci Greco e Biagio Gambini.

La trama

Prima puntata
Ad Abilene, a causa delle frequenti risse, l'orchestra del saloon si dimette, e viene rimpiazzata dai Four Westerners, un quartetto vocale del Kansas che si sta esibendo a Denver.
Nei dintorni della città vi è un gruppo di banditi, guidati da Bitter John, che assale le diligenze: decidono di assalire quella che trasporta i musicisti per sostituirsi a loro, grazie alla rassomiglianza dei quattro banditi con i cantanti, ed entrare ad Abilene senza destare sospetti.
Un gruppo di pellerossa Cherokee, nelle vicinanze di Abilene, progetta anch'esso di assalire le diligenze, impresa che non fanno in quanto si accorgono di non aver portato con sé il tamburo di guerra.
In città, intanto, arriva un misterioso texano, Roy Thomas, allevatore di bestiame (che vuole aprire un conto alla banca della città, diretta da mr. Cuty).
Nel frattempo Dorothy Mc Donald, figlia del ricco Tobia Mc Donald (e fidanzata con il colonnello Gaudenzio Forrester), subisce i corteggiamenti di alcuni suoi concittadini, protetta però da padre Dogherty.

Seconda puntata
Giunge ad Abilene Archibaldus, poeta, guaritore e commerciante, che cerca di vendere agli abitanti di Abilene un elisir di lunga vita.
Dorothy Mac Donald, nel frattempo, fa amicizia con Roy Thomas.
La sera arrivano i Four Westerners (lo sceneggiato non fa capire, in questo momento, se si tratta dei veri musicisti o dei banditi che li hanno sostituiti), che stanchi per il viaggio non si esibiscono, sostituiti per quella serata dalla sciantosa Wilhelmina, accompagnata al pianoforte dallo sceriffo Puick Silver.

Terza puntata
Sospettando che i quattro siano i banditi, la popolazione di Abilene tenta di linciarli, ma Roy Thomas impedisce ciò.
La stessa sera, mentre nel saloon Bella Brackett ed Archibaldus tentano di recitare Shakespeare, arriva in città il bounty killer Nebraska Joe (accompagnato da un cavallo parlante), che il giorno dopo viene però assassinato.
Nella notte Roy Thomas confabula con Sal One, che gli rivela di essere Bitter John e di averlo riconosciuto: il suo vero nome è Roy Flanaghan, ed anche lui in realtà è un rapinatore che sta studiando il colpo alla banca di Abilene, per cui gli fa la proposta di mettersi d'accordo.

Quarta puntata
Finalmente si esibiscono i Four Westerners, con successo: ma giungono ad Abilene i bandidos messicani di El Pobre, che rapiscono Bella Brackett e i quattro musicisti.
Intanto Roy Thomas, travestito da messicano, abbandona la città di nascosto, ma viene visto da padre Dogherty, che avverte la cittadinanza.

Quinta puntata
Dorothy Mac Donald, che ha inseguito i banditi, viene scoperta e catturata; i bandidos vogliono che i Four Westerners si esibiscano al matrimonio di Soledad Maria (sorella di El Pobre), ma dopo l'esibizione vogliono ammazzare i quattro, che si salvano grazie a Bella Brackett, che chiede venga esaudito il suo ultimo desiderio, cioè bere whisky...facendo così ubriacare i messicani.
I quattro quindi riescono a tornare ad Abilene in tempo per cantare al funerale di Nebraska Joe.
In città è arrivato intanto il Settimo Cavalleggeri del Michigan, guidato dal colonnello Gaudenzio Forrester (fidanzato di Dorothy Mc Donald).
Nel vicino villaggio indiano, intanto, Pernice Sbandata, figlia di Toro Seduto, racconta la sua triste storia.

Sesta puntata
Roy Thomas vende duemila capi di bestiame a Tobia Mac Donald, dopodiché si incontra con Bitter John, per pianificare la rapina in banca programmata per il giorno successivo: i due vengono però scoperti da Bella Brickett.
Mentre il colonnello Forrester viene sfidato a duello, arrivano i città gli indiani di Toro Seduto, per catturare Forrester, responsabile delle disgrazie di Pernice Sbandata: il colonnello, però, riesce a fuggire.

Settima puntata
Dorothy Mac Donald, abbandonata quindi da Forrester, si innamora di Roy Thomas.
Mentre nell'accampamento degli indiani si prepara il matrimonio tra il colonnello Forrester e Pernice Sbandata, ad Abilene si tiene il processo ai Four Westerners, accusati di essere in realtà i quattro banditi di Bitter John, e vengono condannati alla pena capitale.
Gli abitanti sono tutti in tribunale, ed in banca si presenta Roy Thomas per fare la rapina: ma giunta la notizia, tutti accorrono in difesa dei loro soldi, e si verifica una grande sparatoria.

Nel cast figurano i componenti del gruppo beat i Rokes nei panni di improbabili pellerossa Cherokee.
Giorgio Gaber canta la sigla iniziale La ballata di Idaho Martin e commenta l'accaduto negli episodi precedenti in veste di cowboy.
In una puntata Mina, nei panni Wilhelmina, una capricciosa cantante da saloon, canta Un uomo col cappello sugli occhi (Chiosso - Savona – Ferrio) accompagnata al pianoforte dal maestro Enrico Simonetti.
In questo film, la giovanissima Fiorella Mannoia (che diventerà poi una cantante) debutta come stuntman (la stessa professione del padre) di Lucia Mannucci, assieme al fratello Maurizio ed alla sorella Patrizia.
Tra gli interpreti un bambino biondo con il caschetto che da adulto diventerà il calciatore Andrea Agostinelli.

Regia Daniele D'Anza
Soggetto Giovanni Giacobetti
Sceneggiatura Leo Chiosso

Interpreti e personaggi

Felice Chiusano: Cranio Higgins
Tata Giacobetti: Bill Menta/John Tove
Virgilio Savona: Bitter John/Sal One
Lucia Mannucci: Ursula Blondel/Lucy Mann
Tino Scotti: Cornelius Fullmer
Luigi Vannucchi: Fred Style
Lina Volonghi: Penelope McGregor
Isabella Biagini: Bella Brackett
Enrico Simonetti: Puick Silver
Nando Gazzolo: Roy Thomas
Alessandro Cutolo: Mr. Cuty
Luisella Boni: Dorothy Mc Donald
Carlo Romano: Tobia McDonald
Renzo Palmer: padre Abraham Dogherty
Aroldo Tieri: Dottor Bourbon
Shel Shapiro: Capo dei Cherokee
Bobby Posner: Indiano Cherokee
Johnny Charlton: Indiano Cherokee
Mike Shepstone: Indiano Cherokee
Giorgio Gaber: Idaho Martin, detto il Meticcio
Gianrico Tedeschi: Archibaldus
Mina: Wilhelmina
Raffaele Pisu: Nebraska Joe
Anna Maestri: Signora Pennyflower
Mac Rooney: Ursus
Pepe Calvo: El Pobre
Leopoldo Trieste: Don Felipe Alonso
Elsa Vazzoler: Soledad Maria Del Carpion
Vittorio Congia: Colonnello Gaudenzio Forrester
Folco Lulli: Toro Seduto
Valeria Fabrizi: Pernice Sbandata

Fotografia Marco Scarpelli
Musiche Gianni Ferrio e Virgilio Savona
Scenografia Bruno Salerno
Costumi Maurizio Monteverde

Dal 4 maggio 1968

LUISELLA BONI
ENRICO SIMONETTI e MINA
GIANRICO TEDESCHI
VALERIA FABRIZI
LUIGI VANNUCCHI
SHEL SHAPIRO
FIORELLA MANNOIA

------------------------------------------------------------

CANZONISSIMA 1968
CONTROCANZONISSIMA 1972 Piper Club Roma Italy 28 January 1972 With LATTE & MIELE - DELIRIUM - FRANCESCO GUCCINI - The TRIP - Le ORME - PREMIATA FORNERIA MARCONI - TITO SCHIPA JR - CLAUDIO ROCCHI - OSANNA - NEW TROLLS (6CD) 
http://rockrarecollectionfetish.blogspot.it/2012/02/controcanzonissima-1972-piper-club-roma.html
1967 : I CANTANTI ITALIANI PROTESTANO CONTRO ROCKY ROBERTS Di Gigi Movilia
http://musicitaly70.blogspot.it/2013/10/1967-i-cantanti-italiani-protestano.html
GLI UOMINI PREFERISCONO ISABELLA BIAGINI 
ANNI 60/70 : GRAZIA MARIA SPINA
RAI TV ANNI 60 : AL BAR DI VIA TEULADA E DINTORNI Di Federico Garolla
GIAN BURRASCA : CICLONE SUL VIDEO Di Rodolfo D'Intino 
http://mondopopolare.blogspot.it/2013/06/gian-burrasca-ciclone-sul-video-di.html
DRIVE IN : E DIO CREO' LA DONNA Di Lory Del Santo e Roberto Duiz 
http://mondopopolare.blogspot.it/2013/06/drive-in-e-dio-creo-la-donna-di-lory.html
GIRO D'ITALIA : QUALCHE VOLTA UNA SPINTARELLA FA PIACERE Di Achille Campanile
http://mondopopolare.blogspot.it/2013/06/giro-ditalia-qualche-volta-una.html
CINEMA ITALIANO : SOTTO SOTTO SI RIDE
LA SOLITUDINE DEGLI STUDI TELEVISIVI
ITALIA TV : TELECRONISTE,PRESENTATRICI,ANNUNCIATRICI,MEZZE BUSTO,SPEAKER,GIORNALISTE,TUTTOLOGHE,ECC.

--------------------------------------------------

Nessun commento:

Posta un commento