domenica 28 agosto 2016

THE DOORS : FRAMMENTI DI UNA BAND ECCEZIONALE CON JIM MORRISON IN PIU'! / 2 + LIVE AUDIO CONCERT MATRIX SAN FRANCISCO MARCH 1967


Due o tre cose sui Doors

 Quando agli inizi degli anni 70,andai in un fornito
negozio piemontese a compratmi un disco dei Doors,mi
 fecero vedere gli unici due pezzi che avevano a
disposizione,cioè THE SOFT PARADE e LA WOMAN.
IO eccitato dai racconti notturni in radio di Massarini
e prima ancora Da Radio Caroline e Luxemburgo,cercavo 
THE END,la lunga celebrazione pagana del nulla,che ci
avrebbe fatto diventare tutti sacerdoti di qualcosa,di cosa
non avevamo ancora capito,ma di qualcosa di nuovo questo
era sicuro.Un giorno scoprimmo che era sul primo album.
LA WOMAN è sempre rimasto il mio album preferito delle
PORTE,stupendo nella disintegrazione blues di Jim.le
chitarre virano dalla Spagna a John Lee Hooker,Densmore
è sempre il batterista perfetto che è e Manzarek continua
a reinventarsi il rock su tastiere giocattolo.
Ray Manzarek fu folgorato da piccolo dalle brevi
esibizioni meteorologiche e pubblicitarie di Korla Pandit,
organista inventore del genere Exotico che si esibiva nelle
prime tv di Los Angeles,poi caduto in disgrazia e nei film
di ED Wood,sostituito da Liberace.
Da lui lo stile organistico inedito nel rock e lontano dal
suono di allora dell'0rgano Hammond,usato da tutti.
I DOORS nascono in un mommento pazzescamente vivo per tutto.
Arte,politica,scienza,guerre.....tutto è in ebollizione
e vivo.Negli Usa i 17enni sono obbligati ad andare a morire
in Vietnam,gli hippies fanno quello che vogliono,il potere
per la prima volta vacilla,fino a portare a breve tenpo
un presidente ad andarsene per lo scandalo Watergate.
Nel paese del sesso libero,cosa puo' dar fastidio? un cazzo
che in un momnento di ubriachezza esce da una muitanda verso
il pubblico osannante?
E invece sì.
Casini mostruosi,polizia sul palco in Florida con assetto di 
sommossa,arresto di Jim,si ricercano foto del membro che non 
verranno mai trovate perchè il membro mai uscì dai famosi
pantaloni di cuoio vinile.
Non a caso questo caos creato dalla CIA avviene nel sud degli
States,terra del Ku Klux Klan,dove ancora si impiccano i neri,
ma in qualche remoto villaggio anche gli italiani,dove si
ammazza Kennedy ma anche un pacifista totale come Martin 
Luther King.Dove ci sono ancora i cessi divisi,come gli
autobus e le ragazze black devono andare scortate all'
università.
Per la seconda volta dopo i Beatles si bruceranno i dischi in
piazza,questa volta quelli dei Doors.Tanta imbecillità potrebbe
far ridere,ma la situazione viene presa al volo dai tribunali
che cominciano a cagare il cazzo in modo incredibile a Jim
minacciandogli anni di carcere e iniziando in tv dei talk
show surreali basati su centimetri,intimo maschile,preti,e
futuro degli stessi giovani che facevano morire nelle jungle
del Vietnam e Cambogia.
Per Jim è troppo,decide di andarsene verso la democrazia
 europea,come avevano fatto i grandi jazzisti anni prima,
quando a New York erano circondati dagli spacciatori e non
riuscivano ad uscirne vivi,Per di piu' iniziano i primi attriti
con la band.Loro vorrebbero fare i grossi festival mentre Jim
cerca esibizioni piu' intime e controllate nei teatri.
La questione Woodstock poi sarà interessante perchè all'ultimo
momento Jim non firmerà il contratto,nonostante Desmore e
 Krieger siano già sul luogo.Questa occasione persa lo porterà
poi ad accettare il Festival di Wight,ben diverso come spirito 
da Woodstock.
Ma sia il processo,sia le grandi bevute di Jim,le donne e i
suoi forzati viaggi,porteranno i Doors a suonare a lungo da soli,
anche dopo la morte di Morrison con 3 buoni album e concerti
in tutto il mondo.
Molti vorrebbero Jim ancora vivo a girare in macchina nei deserti
o in qualche isola con Elvis,magari,La dura realtà è che Jim
mori' in bagno dopo essersi innaffiato di non si sa quali droghe
e lì stette davanti all'inebetita fidanzata per tutto il week
end,fino a quando la polizia parigina non si decise a tirarlo
fuori, in già avanzato stato di putrefazione,per poi spostarlo
definitivamente al Cimitero Monumentale del Père Lachaise,dove
lo si puo' ancora oggi andare a trovare, se i suoi fans te lo
 permettono.
Se fossimo persone intelligenti da questa storia prenderemmo
il meglio,la voglia di libertà.l'amore per l'arte,la protesta
verso il potere (Morrison fece saltare un contratto miliardario
per l'utilizzo pubblicitario di Light My Fire),la tolleranza,
la poesia,la libertò sessuale,ecc,,ecc,,,ma abbiamo meglio da
fare....cosa non l'abbiamo ancora capito.

danilo jans



THE DOORS : FRAMMENTI DI UNA BAND ECCEZIONALE CON JIM MORRISON IN PIU'!  / 2 + LIVE AUDIO CONCERT MATRIX SAN FRANCISCO MARCH 1967

The Matrix Club 
San Francisco, CA 
March 7 & 10, 1967 

Disc 1 
01 Back Door Man 
02 My Eyes Have Seen You 
03 Soul Kitchen 
04 Get Off My Life, Woman 
05 When The Music's Over 
06 Close To You 
07 Crawling King Snake 
08 I Can't See Your Face In My Mind 
09 People Are Strange 
10 Who Do You Love 
11 Alabama Song 
12 The Crystal Ship 
13 Twentieth Century Fox 
14 Moonlight Drive 
15 Summer's Almost Gone 
16 Unhappy Girl 

Disc 2 
01 The Devil Is A Woman > Sittin' Round Thinkin' > Rock Me 
02 Break On Through 
03 Light My Fire 
04 The End 
05 My Eyes Have seen You 
06 Soul Kitchen 
07 I Can't See Your Face In My Mind 
08 People Are Strange 
09 When The Music's Over 

Disc 3 
01 Money 
02 Who Do You Love 
03 Moonlight Drive 
04 Summer's Almost Gone 
05 I'm A King Bee 
06 Gloria 
07 Break On Through 
08 Summertime 
09 Backdoor Man 
10 Alabama Song 
11 The End 



-----------------------------------------------------------

THE DOORS : FRAMMENTI DI UNA BAND ECCEZIONALE CON JIM MORRISON IN PIU'!     
1969 : INTERVISTA A JIM MORRISON DEI DOORS Di Jerry Hopkins
JIM MORRISON STORY Di Maurizio Baiata

----------------------------------------------------------

Nessun commento:

Posta un commento