giovedì 8 ottobre 2015

DEMETRIO STRATOS : UNA METRODORA PER LA VOCE DEGLI AREA / DEMETRIO CANTA LA VOCE SENZA AREA / AREA I MARZIANI ILLUSTRI / MILANO TUTTI INSIEME PER DEMETRIO


Efstràtios Dimitrìu (in greco Ευστράτιος Δημητρίου /ɛf'stratjos ðimi'triu/), in arte Demetrio Stratos (Alessandria d'Egitto, 22 aprile 1945 – New York, 13 giugno 1979) è stato un cantante, polistrumentista e musicologo greco naturalizzato italiano, famoso per essere stato il frontman delle band I Ribelli e Area.

Biografia
Stratos nacque ad Alessandria d'Egitto da genitori greci. Trascorse i primi tredici anni di vita ad Atene, studiando pianoforte e fisarmonica al prestigioso «Conservatorio Nazionale di Atene». Essendo di famiglia cristiano-ortodossa, fin da piccolo poté assistere alle cerimonie accompagnate da musica religiosa bizantina, oltre ad ascoltare la musica araba tradizionale. . La famiglia di Demetrio lo mandò nel 1957 a studiare a Cipro, nel Collegio di Terra Santa di Nicosia, dove lo raggiunse due anni dopo. Stratos ottenne il passaporto cipriota.
Nel 1962, diciassettenne, si trasferì a Milano dove si iscrisse alla Facoltà di Architettura del Politecnico. In Italia assunse definitivamente il nome di Demetrio Stratos, scambiando il cognome (Demetriou) con il nome di battesimo (Eustratios). Nel 1963 formò a Milano un gruppo musicale studentesco di soul, blues e rhythm and blues e fece esperienza in diversi studi di registrazione. Nel 1966 Demetrio Stratos si unì come pianista e voce solista al gruppo beat de I Ribelli, con i quali rimase fino al 1970 e con cui registrerà svariati 45 giri di successo (come Pugni chiusi, Chi mi aiuterà e Oh Darling!) e un album.
Dopo l'esperienza dei Ribelli, Stratos pubblica nel 1971 un 45 giri per l'etichetta Numero Uno di Lucio Battisti, e fonda nel 1972 il gruppo degli Area, che si affermerà in Italia e all'estero sulla scia della fusion e del rock progressivo.
Nel 1978 lasciò gli Area per dedicarsi esclusivamente alla ricerca vocale. In quest'anno accrebbe la sua fama internazionale. Fu invitato da John Cage a tenere una serie di concerti al Roundabout Theatre di New York; è proprio di questo periodo "Event" con Merce Cunningham e la Dance Company, eseguito con la direzione artistica di Jasper Johns, quella musicale di Cage e la collaborazione di Andy Warhol per i costumi.
All'età di 34 anni (nel 1979) Stratos fu colpito da una gravissima forma di anemia aplastica. Il cantante andò a curarsi al Memorial Hospital di New York. La notizia si diffuse in breve tempo in tutti gli ambienti musicali italiani. Fu organizzato a Milano un concerto (Concerto per Demetrio) per raccogliere fondi che sarebbero serviti per garantirgli la costosa degenza, in attesa di un trapianto di midollo osseo. A questo concerto accettarono di suonare alcuni suoi amici (tra cui la PFM), ma le condizioni di Stratos si aggravarono improvvisamente e il cantante morì il 13 giugno 1979, un giorno prima del concerto, per collasso cardiocircolatorio.
La sua morte sconvolse tutto il mondo dello spettacolo e non solo gli ambienti della musica sperimentale, che riconoscevano nell'artista il loro esponente di spicco, in grado di suscitare l'attenzione di numerosi programmi mediatici, solitamente non sensibili al rock alternativo. Adriano Celentano propose di aderire al concerto, ma gli fu sconsigliato di partecipare. Il concerto divenne il primo di una serie di tributi che, da allora, si tengono periodicamente per conservare la memoria del grande artista. Il concerto si tenne ugualmente, e la registrazione venne incisa sul doppio album 1979 Il concerto - Omaggio a Demetrio Stratos, pubblicato dall'etichetta Cramps.
La sua salma è custodita nel cimitero del piccolo borgo di Scipione Castello, nel comune di Salsomaggiore Terme (Parma), che dal 2000 organizza tutti gli anni un week-end di concerti dedicati all'artista. A Demetrio Stratos sono intitolati l'auditorium degli studi di Radio Popolare a Milano, una piazza a Oppido Lucano (Potenza) e una strada a Vaglio Basilicata (Potenza).

Gli studi sulla vocalità e la fonazione
Demetrio Stratos coltivò un'importante esperienza solista incentrata su sperimentazioni e ricerche vocali, che ha prodotto un'ampia e notevole discografia. Il suo studio della voce come strumento, memore dell'esempio dei cantanti più avanzati della musica nera statunitense come Leon Thomas, lo portò nel corso degli anni settanta a raggiungere risultati al limite delle capacità umane: era in grado di padroneggiare diplofonie, trifonie e quadrifonie (due, tre e quattro suoni contemporaneamente emessi con la voce). Compì ricerche di etnomusicologia ed estensione vocale in collaborazione con il CNR di Padova tra il 1976 e il 1978, e studiò le modalità canore dei popoli asiatici Il prof. Franco Ferrero, che presso il Centro Studi per le ricerche di Fonetica del CNR dell’Università di Padova analizzò gli effetti che Stratos riusciva a produrre, ammette: “Stando a quanto ho riscontrato durante l’emissione, le corde vocali non vibravano. La frequenza era molto elevata (le corde vocali non riescono a superare la frequenza di 1000-1200 Hz). Nonostante ciò Demetrio otteneva non uno, ma due fischi disarmonici, uno che da 6000 Hz scendeva di frequenza, e l’altro che da 3000 Hz saliva. Non si poteva supporre, quindi, che un fischio fosse l’armonico superiore dell’altro. Constatai anche l’emissione di tre fischi simultanei” .
Le analisi sulla voce di Stratos, sia quelle effettuate nel periodo 1976-78 quando fu presente a Padova, sia le successive, hanno dimostrato che il musicista riusciva a produrre diplofonie, suoni bitonali e difonici (overtone singing), abilità diverse tra loro che è raro trovare nella stessa persona .
Franco Ferrero affermò inoltre quanto segue: "La strabiliante ricerca di Stratos porta molte suggestioni e piste di ricerca ancora da studiare. Vorrei limitarmi a due sottolineature particolarmente stimolanti ed innovative per il nostro tempo: la preminenza del significante rispetto al significato e il valore rituale della voce in ordine all’accesso alla scaturigine del corpo". “La voce - sostiene Stratos - è oggi nella musica un canale di trasmissione che non trasmette più nulla”; e ancora: “L’ipertrofia vocale occidentale ha reso il cantante moderno pressoché insensibile ai diversi aspetti della vocalità, isolandolo nel recinto di determinate strutture linguistiche” .
Grazie alle già notevoli doti innate, alle tecniche acquisite, e agli studi con il CNR, Stratos riuscì a raggiungere risultati che rimangono ancora ineguagliati. Nel 1974 prese parte a tournée e festival in Francia, Portogallo, Svizzera e Cuba; a Cuba ricevette l'invito dal Ministero della Cultura ad incontrarsi con la Delegazione di musicisti della Mongolia per partecipare a un dibattito sulla vocalità dell'Estremo oriente; Stratos si era infatti progressivamente inoltrato nell'affascinante mondo dei suoni riprendendo ed ampliando un vasto discorso sul significato della voce nelle civiltà orientali e medio-orientali..

DEMETRIO STRATOS : UNA METRODORA PER LA VOCE DEGLI AREA / DEMETRIO CANTA LA VOCE SENZA AREA / AREA I MARZIANI ILLUSTRI / MILANO TUTTI INSIEME PER DEMETRIO

AREA  : L'AVANGUARDIA PUO' AVERE LE SUE STARS? / LIVE A MILANO E ROMA
AREA 1976 : DA PARIGI AL....CAOS! Di MANUEL INSOLERA
MAGGIO 1975 - AREA : LA POLEMICA TRA DEMETRIO STRATOS E RICCARDO BERTONCELLI SUL MENSILE GONG
AREA DI RICERCA & AUTODIFESA / INTERVISTA ESCLUSIVA A STRATOS,FARISELLI e TOFANI Di Roberto Masotti
AREA : DALL'"AREA" DEL FREE JAZZ Di ENZO CAFFARELLI Da CIAO 2001 Del 973
AREA:L'ENIGMA HA MESSO RADICI  Di Peppo Del Conte
AREA/Anteprima - IL "CRAC" DOPO LA RIVOLUZIONE  Di Armando Gallo
AREA ZONA RADIOATTIVA di Renato Marengo 
http://helaberarda.blogspot.it/2012/02/area-zona-radioattiva-di-renato-marengo.html

--------------------------------------------------------

QUEL TRENO CHIAMATO JOHN CAGE Di Guido Harari
http://musicitaly70.blogspot.it/2013/07/quel-treno-chiamato-john-cage-di-guido.html
L'AVVENIRE DELLA MUSICA Di John Cage
http://mondopopolare.blogspot.it/2013/06/lavvenire-della-musica-di-john-cage.html
ROMA 1967 : LE STELLE DI MARIO SCHIFANO Di Alberto Piccinini 
http://musicitaly70.blogspot.it/2013/05/roma-1967-le-stelle-di-mario-schifano.html
LA POESIA CANTATA DI PIERO CIAMPI Di Gianni Borgna
http://musicitaly70.blogspot.it/2013/05/la-poesia-cantata-di-piero-ciampi-di.html
I BEATLES A MILANO NEL 1965 : SUONARONO 12 CANZONI E POI IN ALBERGO LENNON SI SPOGLIO'... Di Eugenio Barbera
http://musicitaly70.blogspot.it/2013/05/i-beatles-milano-nel-1965-suonarono-12.html
PRO E CONTRO LA PROTESTA Di Beppe Bonazzoli 
http://musicitaly70.blogspot.it/2013/05/pro-e-contro-la-protesta-di-beppe.html
I TUPELO - IN MEMORIA Di STIV LIVRAGHI COMPLETE SESSION TRATTA DAI PROVINI SU PELLICOLA DAL VIVO AL BABYLONIA Di PONDERANO BIELLA ITALY IL 15 APRILE 1995 Di Danilo Jans
http://musicitaly70.blogspot.it/2013/05/tupelo-in-memoria-di-stiv-livraghi.html
JOHN McLAUGHLIN & MAHAVISHNU ORCHESTRA : BISOGNA SUPERARE I CONFINI DELLA MENTE PER USARE LA TESTA Di Marco Fumagalli 
http://musicitaly70.blogspot.it/2013/05/john-mclaughlin-mahavishnu-orchestra.html
SAGGIO INTORNO ALLA NERA ANIMA DI MESSER FRANCESCO VINCENZO ZAPPA Di Riccardo Bertoncelli  
http://musicitaly70.blogspot.it/2013/05/frank-zappa-in-esclusiva-il-nuovo-lp-di.html
CAPTAIN BEEFHEART : LA MONTAGNA (NON E' PIU') SACRA Di Trashman e Giancarlo Messora 
http://musicitaly70.blogspot.it/2013/05/captain-beefheart-la-montagna-non-e-piu.html
MILES DAVIS 1969-1975:BRODO DI CAGNE ERETICO 
Di Eddy Cilìa
http://musicitaly70.blogspot.it/2013/05/miles-davis-1969-1975brodo-di-cagne.html
ESCLUSIVO / TERRY RILEY : L'IMMENSITA' CELESTE Di Manuel Insolera e Maria Laura Giulietti 
http://musicitaly70.blogspot.it/2013/05/esclusivo-terry-riley-limmensita.html
A PIEDI NUDI NEL PARCO LAMBRO  Di Rocchi,Masotti,Lelli,Fariselli
http://musicitaly70.blogspot.it/2013/05/a-piedi-nudi-nel-parco-lambro-di.html
ERIK SATIE : LA MUSICA DELL'IMPOSSIBILE Di Carmine Pescatore
http://musicitaly70.blogspot.it/2013/07/erik-satie-la-musica-dellimpossibile-di.html
MUSICA INDUSTRIALE : RICAVARE PIACERE DALLA SOFFERENZA ALTRUI Di Andrea Venanzoni  
http://musicitaly70.blogspot.it/2013/05/musica-industriale-ricavare-piacere.html
1974 GONG : ATTENZIONE QUI RADIO GNOME CI SENTITE? Di DANIELE CAROLI e MARCO FUMAGALLI + LIVE AUDIO CONCERT BREMEN GERMANY 4 NOVEMBER 1974
http://musicitaly70.blogspot.it/2015/04/1974-gong-attenzione-qui-radio-gnome-ci.html
DAEVID ALLEN : VOCI DAL PIANETA GONG Di Riccardo Bertoncelli
HENRY COW - L'IMMAGINAZIONE SENZA FILI Di Riccardo Bertoncelli
http://musicitaly70.blogspot.it/2013/11/henry-cow-limmaginazione-senza-fili-di.html
HENRY COW / INTERVISTA : FINE DELLA TRILOGIA Di Giorgio Rivieccio 
http://musicitaly70.blogspot.it/2013/05/henry-cow-intervista-fine-della.html
BRIAN ENO 1975 : STRATEGIA OBLIQUA Di Riccardo Bertoncelli
http://musicitaly70.blogspot.it/2013/09/brian-eno-1975-strategia-obliqua-di.html
KEVIN AYERS : IL DANDY,L'ANGELO,IL MUSICANTE Di Riccardo Bertoncelli
http://musicitaly70.blogspot.it/2013/05/kevin-ayers-il-dandylangeloil-musicante.html
NICO LA CICATRICE INTERIORE Di Riccardo Bertoncelli 
http://musicitaly70.blogspot.it/2013/05/nico-la-cicatrice-interiore-di-riccardo.html
LOU REED A MILANO di Riccardo Bertoncelli 
http://musicitaly70.blogspot.it/2013/05/href-http2.html
TIM BUCKLEY : IN VIAGGIO VERSO IL CIELO Di Maurizio Baiata

Nessun commento:

Posta un commento