lunedì 24 dicembre 2018

JULIE DRISCOLL & BRIAN AUGER / 1 + BONUS LIVE AUDIO PIPER ROMA ITALY 1968


Julie Driscoll
Julie Driscoll, conosciuta anche come Julie Tippetts (Londra, 8 giugno 1947), è una cantante inglese rock progressive e jazz rock, popolare negli anni 1960 - 1970.

Biografia
Fu per il fatto che Julie Driscoll si occupava del fan-club degli Yardbirds che il loro manager di allora, Giorgio Gomelsky, si accorse di lei e intuendo le sue capacità, la fece debuttare come cantante. Durante gli anni 1965-1966, Driscoll si esibiva con gli Steampacket, una formazione di cui facevano parte anche Long John Baldry, Rod Stewart e l'organista Brian Auger.
È con quest'ultimo che a partire dal 1967 formò un gruppo denominato "Julie Driscoll, Brian Auger & The Trinity". Raggiunsero la popolarità nel 1968 con delle eccellenti cover come Season of the Witch (di Donovan), This Wheel's on Fire (di Bob Dylan), Light My Fire (dei Doors) e la famosa Save Me di Aretha Franklin.
La sua voce soul era di una potenza rara per una cantante bianca, e il grande charme di Julie, le ondulazioni del suo corpo e delle sue dita facevano di lei un'interprete ricca di fascino.
Nel 1970, sposa il pianista jazz Keith Tippett (che suonerà con i King Crimson nel periodo 70-72), e inizia a dedicarsi a un genere di musica più sperimentale. Sotto il nuovo nome Julie Tippetts, registra il suo ultimo album di canzoni Sunset Glow nel 1975, e da quel momento partecipa soprattutto a progetti in cui l'elemento di maggiore rilevanza è costituito dall'improvvisazione, come lo Spontaneous Music Ensemble, il Centipede di Keith Tippett, Ovary Lodge, Voice e the Ark. Partecipa anche a Tropic Appetites di Carla Bley, al concerto da cui verrà tratto Theatre Royal Drury Lane 8th September 1974 di Robert Wyatt e a numerosi altri progetti meno conosciuti.

Brian Auger
Brian Auger (Londra, 18 luglio 1939) è un tastierista britannico.
Di estrazione jazz e rock, è stato popolare soprattutto negli anni sessanta e settanta come virtuoso dell'organo Hammond.
Pianista jazz, bandleader, musicista ed esperto organista con l'Hammond B3, Auger ha suonato o è stato in tournée con artisti come Rod Stewart, Tony Williams, Jimi Hendrix, Sonny Boy Williamson, Led Zeppelin, Eric Burdon, Mango, Giuni Russo, Zucchero Fornaciari e molti altri. Ha suonato jazz, il primo pop inglese, R&B, musica soul e rock, ed è stato nominato per un Grammy.

Biografia
Agli inizi degli anni sessanta Brian Auger suona il piano nei locali di Londra con un trio jazz, già col nome di Trinity. Nel 1964 passa dal piano all'organo e suona, tra l'altro, assieme a John McLaughlin e Rick Laird (ambedue diverranno famosi con la Mahavishnu Orchestra).
Nel 1965 forma la seconda versione dei Trinity, con il bassista Rick Brown e il batterista Micky Waller, che nel 1967 sarà prima brevemente a fianco di John Mayall e poi con Jeff Beck. Ben presto, sotto la guida di Giorgio Gomelsky e con un'altra formazione, nasce l'avventura del supergruppo Steampacket, che vede al suo interno personaggi come Rod Stewart, Long John Baldry, Julie "Jools" Driscoll (segretaria del fan club degli Yardbirds il cui manager era Gomelsky) e Vic Briggs (poi con Eric Burdon e gli Animals).

Julie Driscoll nel 1968
Finita l'avventura Steampacket nel 1966, Brian torna a formare i Trinity, portando con sé anche Julie Driscoll, Gary Boyle, Dave Ambrose e Clive Thacker. La formazione registra diversi singoli di successo, tra cui la cover di Road to Cairo di David Ackles e quella di This Wheel's on Fire di Bob Dylan che è stata inclusa anche nella raccolta Dylan Covered della rivista Mojo. Nel 1969 il gruppo è protagonista di una trasmissione americana, 33⅓ Revolutions Per Monkee, una specie di sceneggiato musicale con una storia incentrata proprio su Brian Auger, Julie Driscoll e i Monkees. Nel 1969, dopo la registrazione dell'album capolavoro Streetnoise (con il brano Czechoslovakia scritto da Julie Driscoll durante l'invasione sovietica dell'agosto 1968), durante la tournée americana la Driscoll abbandona il gruppo, per sposare l'anno dopo il pianista inglese Keith Tippett e assumere il nome d'arte di Julie Tippetts, seguendo il marito nei suoi progetti musicali più legati al jazz.
In questo periodo, lanciato da Renzo Arbore nella trasmissione radiofonica Per voi giovani, gode di una certa popolarità anche presso il pubblico italiano e incide un 45 giri in lingua italiana dal titolo Il gatto nero, che cita volutamente il famoso The Cat di Jimmy Smith, organista jazz al quale dichiaratamente si ispira nello stile.
Nel 1970 ha formato la Brian Auger's Oblivion Express. La Oblivion Express è servita come esperienza a diversi musicisti, tra cui Robbie McIntosh e Steve Ferrone, futuri batteristi di The Average White Band, come anche il chitarrista Jim Mullen. Inoltre, nel 1971 ha prodotto ed è apparso sull'unico album dei Mogul Thrash. Anche due membri di quella band, Roger Ball e Malcolm Duncan, sarebbero poi andati a formare la Average White Band.
Nel 1977 c'è un tentativo di riunione musicale con la Driscoll/Tippett, Brian e Julie registrano l'album Encore, ma il risultato non soddisfa i fan, la musica è cambiata e si è fatta più commerciale, quantunque la capacità degli interpreti resti inalterata.
Nel 1986 collabora nel disco Odissea di Mango.
Nel 1989, Auger è stato direttore musicale per il film in 13 parti della serie retrospettiva Villa Fantastica, prodotto per la TV tedesca. Una registrazione live della serie, Super Jam (1990), vede Auger al piano, Pete York alla batteria, Dick Morrissey al sassofono tenore, Roy Williams al trombone, Harvey Weston al basso, con i cantanti Zoot Money e Maria Muldaur.
Auger va poi in tour con Eric Burdon nei primi anni novanta, e registra con lui l'album dal vivo Access All Areas nel 1993. Dopo diversi progetti, compresi degli album coi membri della sua famiglia, riforma gli Oblivion Express (la cui attività nel frattempo si era interrotta) verso la fine degli anni novanta, con una formazione che alla fine include i suoi due figli e la figlia.
Gli Oblivion Express tornano a registrare nel 2005 e poi vanno in tournée. Il gruppo comprende Brian Auger, suo figlio Karma Auger alla batteria, sua figlia Savannah Auger alla voce e Derek Frank al basso.
Nel 2010, è ospite nell'album Drum'n'voice 3 di Billy Cobham, prodotto Lino Nicolosi e Pino Nicolosi : Team etichetta Nicolosi productions. L'album vede la partecipazione di numerosi ospiti internazionali come Chaka Khan, Gino Vannelli, George Duke, Bob Mintzer, Alex Acuña, John Scofield e Novecento.
Il 29 marzo 2011 è uscito il progetto postumo di Giuni Russo A casa di Ida Rubinstein 2011, in cui Brian Auger suona nel brano Vanne o rosa fortunata.
Nel biennio 2016/2017 è stato un componente fisso della band di Zucchero durante le oltre 130 date del Black Cat World Tour.


JULIE DRISCOLL & BRIAN AUGER / 1 + BONUS LIVE AUDIO PIPER ROMA ITALY 1968

Julie Driscoll, Brian Auger & The Trinity
1968-05-06
Rome (italy)
Piper Club 

01. If You Live (aka Your Time Will Come)
02. Season of the Witch
03. This Wheel's On Fire
04. Save Me 


mercoledì 19 dicembre 2018

MERRELL FANKHAUSER : DALLE HAWAII AL CONTINENTE MU


Merrell Wayne Fankhauser (nato il 23 dicembre 1943 a Louisville, Kentucky, Stati Uniti) è un cantante, cantautore e chitarrista americano, che è stato più attivo negli anni '60 e '70 con gruppi come Impacts, Merrell & the Exiles, HMS Bounty, Fankhauser -Cassidy Band e MU. Inoltre, 12 canzoni registrate da Merrell & the Exiles sono state successivamente pubblicate con il nome del gruppo Fapardokly, anche se quel gruppo non è mai esistito.

Gli impatti
Dopo essersi trasferito a San Luis Obispo, in California, ha iniziato a suonare la chitarra, e ha ottenuto la sua prima occasione suonando nei cinema e nei talent show. Nel 1960, dopo uno di questi spettacoli, si unì a una band locale, The Impacts, come chitarra solista. Il loro suono influenzato dai Ventures ha sviluppato un forte seguito all'inizio della scena del surf.
Nel 1962, il sassofonista di The Revels (Norman Knowles) incontrò Merrell e i suoi compagni di band dopo uno spettacolo al Rose Garden Ballroom e li convinse a registrare una session con Tony Hilder in uno studio nel cortile di Hollywood. Per quanto questo sembrasse un evento notevole per la band, era più di un'esca che una fortunata interruzione. Dopo aver registrato i brani Wipe Out, Fort Lauderdale, Tears, Revellion, Blue Surf, Impact, Steel Pier, Tandem, Sea Horse, Beep Beep, Lisa e Church Key, le registrazioni sono state sottratte da Norman Knowles e Tony Hilder in registrazioni Del-Fi che il proprietario Bob Keene ha stampato in un   album personale. Knowles e Hilder non hanno mai rivelato alla band quanti soldi hanno guadagnato facendo questo, tuttavia, hanno anche ingannato la giovane band nel firmare un contratto per un dollaro. Merrell e la sua band non sono stati in grado di incassare royalties su questa musica per 36 anni da allora in poi, poiché Hilder e Knowles hanno reclamato sia i guadagni dell'artista che i diritti d'autore con la Del-Fi Records. Sfortunatamente, Merrell incontrò molti altri di questi cosiddetti squali durante la sua carriera musicale, anche se lui e i suoi compagni di band furono più saggi dopo questa dura lezione. 


Fapardokly
Fankhauser lasciò la band e si trasferì a Lancaster, in California. Lì conobbe Jeff Cotton (più tardi della Magic Band di Captain Beefheart), e nel 1964 formarono The Exiles.  La band , che comprendeva anche il francese Drumbo,ebbe un successo regionale con canzoni come "Can not We Get Along", ma poi si sciolse. Fankhauser tornò sulla costa, formò un nuovo gruppo, Merrell and the Xiles, e ebbe un piccolo successo con "Tomorrow's Girl" nel 1967.
Seguì un album che includeva vecchie canzoni degli Exiles e materiale psichedelico più recente. Per l'album furono accreditati come  Fapardokly, prendendo il nome dai cognomi dei membri originali  Fankhauser, Dan Parrish (basso), Bill Dodd (chitarra) e Dick Lee dei The Brymers  (batteria). Nonostante il suo seguito di culto, l'album non fu stato un successo.

HMS Bounty
Fankhauser e Dodd formarono poi un'altra band, più apertamente psichedelica, con Jack Jordan (basso) e Larry Meyers (batteria), nominandola HMS Bounty. Hanno vinto un contratto discografico con Uni Records, e il loro album omonimo è stato pubblicato nel 1968, seguito dal singolo "Tampa Run". Tuttavia, il successo è stato nuovamente vanificato, dai problemi personali e della compagnia discografica, e la band si è separata.

Mu
Riunendosi con  Jeff Cotton nel 1970, Fankhauser formò quindi MU. Nel 1971, il loro primo album fu pubblicato e divenne un successo radiofonico. Sempre più affascinato dalle leggende del continente perduto di Mu, Fankhauser si è poi trasferito nell'isola hawaiana di Maui nel febbraio 1973.
Il materiale per un secondo album dei MU fu registrato a Maui nel 1974, ma non fu pubblicato fino agli anni '80 sui due LP The Last Album (Appaloosa, Italy 1981) e Children Of The Rainbow (Blue Form, US 1985). Mu si sciolse nel 1975. Fankhauser registrò un album solista, Maui (1976), prima di tornare in California alla fine degli anni '70. Tutte le sue registrazioni di quegli anni sono state ristampate ripetutamente nel formato CD.

Lavori solisti
Fankhauser ha continuato a registrare, occasionalmente con amici tra cui John Cipollina e più recentemente Ed Cassidy degli Spirit in The Fankhauser Cassidy Band,  oltre a produrre nuovi album di surf accreditati su The Impacts. Fankhauser ha anche prodotto trasmissioni radiofoniche e televisive come la sua Tiki Lounge da tempo in funzione. 
Nel giugno 2015, Fankhauser ha pubblicato un album rock mp3 dal titolo "Signals from Malibu".

Biografia
Una figura leggendaria del movimento psichedelico americano, Fankhauser ha iniziato a cantare e suonare la chitarra e l'ukelele con il padre in giovane età. Nel 1959, la famiglia Fankhauser si trasferì dal Kentucky a Pismo Beach, nel sud della California, dove Merrell formò la sua prima band, The Impacts.

Ha poi seguito i suoi genitori a Lancaster dove ha incontrato Frank Zappa e Captain Beefheart, e anche due futuri musicisti e amici, il chitarrista Jeff Cotton (alias Antennae Jimmy Semens) e il batterista John Frensh (aka Drumbo). Ciò ha portato alla formazione di Merrell e The Exiles. Cotton e Frensh alla fine lasciarono la band, lasciando Fankhauser a formare Fapardokly nel 1966, poi Merrell Fankhauser & H.M.S. Bounty nel 1968. Queste due band erano considerate dai fan come le sue prime band psichedeliche.


Cotton si sarebbe unito a Fankhauser nel 1969 per formare MU con il quale ottennero un certo successo al di fuori della California. Con MU, Fankhauser si è trasferito a Maui Island, dove ha coltivato banane e papaya per finanziare il loro album, lasciando solo questa comunità per fare concerti.

Ha composto diversi album da solista dal 1976 con sua moglie Mary Lee, tra cui A Day In Paradise e Doctor Fankhauser, con due ex membri di Quicksilver Messenger Service, Jim Murray e John Cipollina. Nel 1987, ha avuto un attacco di cuore ma da allora è tornato con altri album.


MU
The Band From The Lost Continent
1971

https://www.youtube.com/watch?v=tvM9hnyW-UE&t=21s

----------------------

MERRELL FANKHAUSER : DALLE HAWAII AL CONTINENTE MU

-----------------------

CAPTAIN BEEFHEART : LA MONTAGNA (NON E' PIU') SACRA
https://musicitaly70.blogspot.com/2013/05/captain-beefheart-la-montagna-non-e-piu.html
MORE CAPTAIN BEEFHEART + BONUS LIVE AUDIO CONCERT PERFORMANCE CENTER CAMBRIDGE  MASSACHUSSETTS  3 MAY 1974
https://musicitaly70.blogspot.com/2015/12/more-captain-beefheart.html
CAPTAIN BEEFHEART MEGAPOST : MA QUESTO E' CAPTAIN BEEFHEART! Di Manuel Insolera / L'ENERGIA DEL CAPITANO Di Maria Laura Giulietti / THE BLACK RIDER Di Mark Paytress  + BONUS AUDIO LIVE CONCERT KNEBWORTH FESTIVAL ENGLAND 1975
https://musicitaly70.blogspot.com/2014/05/captain-beefheart-megapost-ma-questo-e.html
SPIRIT : LA LEGGENDA CONTINUA...INTERVISTA Di Armando Gallo e SPIRIT IN ACID Di Johnny Black
https://musicitaly70.blogspot.com/2013/08/spirit-la-leggenda-continuaintervista.html
GLI SPIRIT
https://musicitaly70.blogspot.com/2013/05/gli-spirit-di-eddy-cilia.html

-----------------------------------------------

LIVE IN ITALY
CROSBY STILLS NASH & YOUNG ITALY
EARLY SANTANA ITALY
MONDO POPOLARE 2
HELABERARDA
MONDO POPOLARE
foto DANILO JANS
DANILO JANS ART
MUSIC ITALY 70
PONT SAINT MARTIN ALTERNATIVA
THE LOST CONCERTS
ROCK RARE COLLECTION FETISH

lunedì 17 dicembre 2018

NEIL YOUNG / 13 : L'UOMO DEL NORD + BONUS AUDIO CONCERT CARNEGIE HALL NEW YORK CITY 21 JANUARY 1973


NEIL YOUNG / 13 : L'UOMO DEL NORD + BONUS AUDIO CONCERT CARNEGIE HALL NEW YORK CITY 21 JANUARY 1973

-------

Neil Young With The  Stray Gators 
01-21-1973, Carnegie Hall 
New York City, New York 

1. Cripple Creek Ferry 
2. Here We Are In The Years 
3. L.A. 
4. Soldier 
5. Out On The Weekend 
6. Old Man 
7. Heart Of Gold > The Loner 
8. Everybody Knows This Is Nowhere 
9. Time Fades Away 
10. New Mama 
11. Alabama 
12. Don't Be Denied 
13. Cinnamon Girl 
14. Lookout Joe 
15. Southern Man 
16. Last Dance 
17. Are You Ready For The Country? 


--------------------------------------------

NEIL YOUNG : LIVE A LONDRA 1973
I PRIMI 70 ANNI DI NEIL YOUNG + BONUS LIVE AUDIO CONCERT CIVIC AUDITORIUM SANTA MONICA CALIFORNIA 28 MARCH 1970
I DISCHI DELLA NOSTRA VITA : 1974 ON THE BEACH / NEIL YOUNG + BONUS  LIVE AUDIO CONCERT BOTTOM LINE NEW YORK CITY 16 MAY 1974
NEIL YOUNG POT-POURRI + BONUS AUDIO CONCERT COLDEN AUDITORIUM QUEENS COLLEGE FLUSHING NEW YORK 15 NOVEMBER 1973 EARLY SHOW
NEIL YOUNG : UN AMERICANO A PARIGI Di Maria Laura Giulietti + BONUS CONCERTO AUDIO AD AMSTERDAM IL 26 MARZO 1976
CROSBY STILLS NASH & YOUNG : I SIGNORI DELLE 4 VIE
GIUGNO 1970 : CROSBY STILLS NASH & YOUNG AL FILMORE EAST DI NEW YORK CON AUDIO
IL CONCERTO A WEMBLEY DEL 14 SETTEMBRE 1974 Con CROSBY STILLS NASH & YOUNG,JONI MITCHELL,THE BAND,TOM SCOTT,JESSE COLIN YOUNG Di Marco Fumagalli + AUDIO e VIDEO
THE BAND : THE LAST WALTZ
CROSBY STILLS NASH & YOUNG : IL GIORNO DEGLI EROI / THE MOJO INTERVIEW / INSIEME E DIVISI + BONUS LIVE AUDIO CONCERT ROYAL ALBERT HALL LONDON ENGLAND 6 JANUARY 1970
CROSBY STILLS NASH & YOUNG : PER IL PIACERE DI ESSERE INSIEME
CROSBY STILLS NASH & YOUNG : I MENESTRELLI DELLA RIVOLUZIONE / LONG TIME GONE + BONUS LIVE AUDIO CONCERT MEMORIAL AUDITORIUM DALLAS TEXAS 28 NOVEMBER 1969

-----------------------------

LIVE IN ITALY
CROSBY STILLS NASH & YOUNG ITALY
EARLY SANTANA ITALY
MONDO POPOLARE 2
HELABERARDA
MONDO POPOLARE
foto DANILO JANS
DANILO JANS ART
MUSIC ITALY 70
PONT SAINT MARTIN ALTERNATIVA
THE LOST CONCERTS
ROCK RARE COLLECTION FETISH

mercoledì 5 dicembre 2018

THE ROCK & JAZZ EXPERIENCE - DANILO JANS PHOTOGRAPHER


"Prima scattare,poi pensare"
Danilo Jans

TUTTE LE FOTOGRAFIE SONO STATE SCATTATE Da DANILO JANS CON PELLICOLE DEI TEMPI
DAGLI ANNI 70 ai 90
IMMAGINI RECUPERATE DAI PROVINI DELL'EPOCA

per contatti:DANILO JANS Profilo FACEBOOK
Vietata la duplicazione o qualsiasi uso senza autorizzazione
Works of Danilo JANS
Italian Artist
Danilo Jans was born in 1957 and lives in Pont Saint Martin in the Aosta Valley ( Italy )


ALBERT KING


MARTIN "LANCELOTTE" BARRE - JETHRO TULL


MODENA CITY RAMBLERS


MIKE STERN


MICHEL PETRUCCIANI


AHMAD JAMAL

MASSIMO PRIVIERO


LOU REED Artefact


THE DUBLINERS


RANDY HANSEN


MAU MAU


TONI E I VOLUMI


IN RICORDO DI VIRNA ALOISIO BONINO (1964-2015)


FEARS


IAN ANDERSON - JETHRO TULL


ALICE COOPER


FREAK ANTONI - SKIANTOS


24-7 SPYZ


BRICK & LACE


FRANCO AMBROSETTI


ALAN STIVELL


BUDDY MILES


DEMOLITION DOLL RODS


ANITA CARMICHAEL


THE RAIN


AFTERHOURS


PROZAC +


LI'L BRIAN & THE ZYDECO TRAVELERS


CROSBY STILLS & NASH


NICK BECATTINI & PEACHES STATEN BAND


CAREY & LURRIE BELL


SEXY BAR Studios Tv


PATTI SMITH


BELA


BB KING


NAMELESS


DEEP PURPLE


DEFUNKT


JESSICA ROSS


DIRTY AMERICANS


FRANZ DI CIOCCIO - PREMIATA FORNERIA MARCONI


MAGIC SAM


MICHEL PETRUCCIANI


JON LORD - DEEP PURPLE


CHESTERFIELD KINGS


DIVA SCARLET


ALICE COOPER


ANGELO BRANDUARDI


BILL MORGANFIELD 


MIROSLAV VITOUS


BUD SHANK


RICKY MANTOAN - BRANCO SELVAGGIO


NUVOLA BLU


ENRICO PIERANUNZI


BB KING


DEEP PURPLE


MASSIMO VOLUME


PITURA FRESKA


LUIGI GRECHI


MILES DAVIS


RONNIE BAKER BROOKS


VINICIO CAPOSSELA 


ARES TAVOLAZZI - AREA


IGGY POP AND THE STOOGES


PERSIANA JONES E LE TAPPARELLE MALEDETTE


ROY HARGROVE


PIERO PELU' - LITFIBA


ELIO E LE STORIE TESE


IGGY POP AND THE STOOGES


BAMBI FOSSATI - GARYBALDI


FOLKABBESTIA


LUCA RE - SICK ROSE


BUD SHANK


BAMBOLE DI PEZZA


SCOTT HENDERSON


99 POSSE & BISCA


JUDY NIEMACK


JORMA KAUKONEN - HOT TUNA


AHMAD JAMAL


FRANCESCO DI GIACOMO - BANCO DEL MUTUO SOCCORSO


MIROSLAV VITOUS


TOLO MARTON


ALLAN HOLDSWORTH


TONY McPHEE - GROUNDHOGS


ELTON DEAN - SOFT MACHINE


STATUTO


TOM HARRELL


NEW ORDER


NIELS HENNING ORSTED PEDERSEN


DEE DEE BRIDGEWATER


ROY ROGERS


ALAN STIVELL


RICHARD GALLIANO e ENRICO RAVA


MAU MAU


THE GANG


NAT ADDERLEY With VINCE HERRING & JIMMY COBB


VERDENA


LOU DALFIN


KINA


MANUEL AGNELLI - AFTERHOURS


OZRIC TENTACLES


JO BOHNSACK 


JACKYL


ELIO E LE STORIE TESE


GINGER BAKER GURVITZ ARMY


BILL MORGANFIELD 


AVION TRAVEL


PATTI SMITH


POPA CHUBBY


BAMBI FOSSATI - GARYBALDI


HIRAM BULLOCK


NOMADI


CARLA BLEY


JOHN HAMMOND


ARCHIE SHEPP


MILES DAVIS


IGGY POP AND THE STOOGES


GYPSY EYES


JORMA KAUKONEN & HOT TUNA 


THE DUBLINERS


ALVIN LEE & TEN YEARS AFTER 


TUPELO


JOAN BAEZ


FUGAZI


MICHEL PETRUCCIANI


ALICE COOPER


MIKE STERN


DAVID BYRNE


THE FUZZTONES


LINK PROTRUDI AND THE JAYMEN


MODENA CITY RAMBLERS


SANTANA


FREAK ANTONI - SKIANTOS


CAREY BELL


SHERMAN ROBERTSON


CROSBY & NASH


CRISTINA DONA'


CAMILLE HARRISON


BUDDY MILES


BAMBI FOSSATI - GARYBALDI


RUDI PROTRUDI - THE FUZZTONES


THE DUBLINERS


MICHEL PETRUCCIANI


DEMOLITION DOLL RODS


SICK ROSE


JOAN BAEZ


GIUçLIANO PALMA & THE BLUEBEATERS


BUNNA - AFRICA UNITE


PROZAC +


BOBBY DURHAM

BILLY HART


BUDDY MILES


IAN GILLAN - DEEP PURPLE


LINK PROTRUDI & THE JAYMEN


IGGY POP & THE STOOGES


DAVID BYRNE

-------------------------------------------

THE ROCK & JAZZ  EXPERIENCE - DANILO JANS PHOTOGRAPHER

------------------------------------------

LIVE IN ITALY
CROSBY STILLS NASH & YOUNG ITALY
EARLY SANTANA ITALY
MONDO POPOLARE 2
HELABERARDA
MONDO POPOLARE
foto DANILO JANS
DANILO JANS ART
MUSIC ITALY 70
PONT SAINT MARTIN ALTERNATIVA
THE LOST CONCERTS
ROCK RARE COLLECTION FETISH