sabato 16 dicembre 2017

1969/1999 : QUEL PERIODO TRENTA ANNI DOPO


Eventi 1969

Gennaio
16 gennaio – Praga: per protestare contro l'invasione sovietica della Cecoslovacchia, Jan Palach si dà fuoco; morirà tre giorni dopo.
20 gennaio - USA: il 36esimo Presidente degli Stati Uniti Richard Nixon si insedia a Washington DC.
30 gennaio – Londra: esibizione dei Beatles sul tetto dell'Apple.
Febbraio
4 febbraio – Cairo, Egitto: Yasser Arafat è eletto leader dell'Organizzazione per la liberazione della Palestina presso il Congresso nazionale palestinese.
5 febbraio: la popolazione degli USA supera i 200 milioni di individui.
24 febbraio: viene lanciata la quinta sonda diretta verso Marte, nell'ambito della missione americana Mariner 6: raggiungerà il pianeta il 31 luglio.
Marzo
2 marzo
Tolosa, Francia: primo volo del Concorde
Le forze cinesi e russe si scontrano sulle sponde dell'Ussuri.
3 marzo
Los Angeles, USA: Sirhan Sirhan ammette di aver ucciso il candidato alla presidenza Bob Kennedy.
La NASA lancia la missione Apollo 9.
4 marzo: Jim Morrison viene arrestato per atti osceni in luogo pubblico.
10 marzo : viene pubblicato il romanzo Il Padrino di Mario Puzo.
13 marzo: l'Apollo 9 ritorna indenne dalla missione lunare.
17 marzo – Israele: Golda Meir è il nuovo primo ministro.
18 marzo
Italia: Confindustria, dopo numerosi scioperi sindacali culminati nella grande mobilitazione nazionale del 12 febbraio, cancella le "gabbie salariali".
Guerra del Vietnam: viene lanciata l'operazione Breakfast sulla Cambogia.
24 marzo: viene lanciata la sesta sonda diretta verso Marte, nell'ambito della missione americana Mariner 7: raggiungerà il pianeta il 5 agosto.
29 marzo – Madrid, Spagna: viene organizzata la 14ª edizione dell'Eurovision Song Contest, che per la prima volta ha quattro vincitori pari merito: Francia, Paesi Bassi, Regno Unito e Spagna.
Aprile
4 aprile – USA: il dottor Denton Cooley impianta il suo primo cuore artificiale.
5 aprile – Italia: è approvata la legge 119 di riforma dell'esame di maturità; all'esame si presentano solo due materie allo scritto e due all'orale.
9 aprile – Battipaglia (SA): i cortei e i blocchi stradali e ferroviari, avvenuti in seguito all'annuncio della chiusura dello zuccherificio e della locale manifattura dei tabacchi, sfociano in scontri con le forze dell'ordine, che culminano con l'uccisione di due persone e il ferimento di altre 300.
15 aprile – Corea del Nord: Alcuni velivoli vengono colpiti sopra il mare del Giappone, uccidendo 31 persone.
28 aprile – Francia: a seguito dei risultati del referendum sulla riforma del senato e la regionalizzazione, Charles De Gaulle si dimette da presidente.
Maggio
10 maggio - Guerra del Vietnam: inizia la battaglia di Hamburger Hill.
16 maggio - Programma Venere: Venera 5 parte verso Venere.
25 maggio – Sudan: il colonnello Ja'far al-Nimeyri attua un colpo di Stato militare, detto "rivoluzione di maggio".
26 maggio
Apollo 10 ritorna sulla Terra, dopo il successo di 8 giorni di test e di tutti i componenti necessari per l'imminente primo sbarco sulla Luna.
Viene stabilita la Comunità andina.
30 maggio – Italia: la legge 153 introduce la pensione sociale, erogata dall'INPS ai cittadini ultrasessantacinquenni con un reddito insufficiente.
Giugno
5 giugno - festa del Corpus Domini: viene redatto il Bref examen critique du Nouvel Ordo Missae, una critica nei confronti della celebrazione della nuova messa.
5 giugno – URSS: inizia la conferenza internazionale dei comunisti a Mosca.
8 giugno: il presidente degli Stati Uniti, Richard Nixon, e il presidente del Vietnam del Sud, Nguyễn Văn Thiệu si incontrano sull'atollo Midway. Nixon annuncia che 25.000 soldati torneranno a casa entro settembre.
15 giugno - elezioni presidenziali in Francia: Georges Pompidou viene eletto con il 58,2% dei voti contro il 41,8% per Alain Poher.
19 giugno: inizio dell'occupazione non violenta della località di Pratobello da parte della popolazione di Orgosolo, dopo alcuni giorni l'esercito italiano si ritira.
23 giugno: esce il primo numero della rivista Il manifesto
28 giugno – New York: inizia la rivolta di Stonewall. Per tre giorni la protesta di gay e transessuali dilaga nel quartiere gay della città.
Luglio
3 luglio – Hartfield, Inghilterra: Brian Jones, celebre componente dei Rolling Stones, viene trovato morto sul fondo della piscina della sua villa. La causa della morte è una overdose di eroina alla quale è seguito l'annegamento.
5 luglio – Londra: i Rolling Stones tengono un concerto gratuito ad Hyde Park in memoria di Brian Jones, al quale partecipano quasi 500.000 persone.
11 luglio: viene ritrovato al largo delle isole Bermude il trimarano Teignmought Electron dell'inglese Donald Crowhurst dopo il suo falso giro del mondo in solitaria. Dagli scritti ritrovati a bordo si crede che Crowhurst si sia suicidato.
14-20 luglio: Guerra del calcio tra Honduras ed El Salvador
16 luglio: parte dalla terra l'Apollo 11, prima missione sulla luna.
21 luglio: l'uomo sbarca sulla Luna: Neil Armstrong e Buzz Aldrin, sono i primi uomini a camminare sul suolo lunare. La missione spaziale Apollo 11, partita il 16 luglio, termina il 24 luglio.
22 luglio: le Cortes Españolas designano il principe don Juan Carlos successore di Francisco Franco.
31 luglio: la sonda della missione americana Mariner 6 raggiunge Marte: invierà alla Terra un totale di 75 foto.
Agosto
4 agosto - Guerra del Vietnam: all'interno dell'appartamento dell'intermediario francese Jean Sainteny, a Parigi, un rappresentante degli Stati Uniti Henry Kissinger e un rappresentante del Vietnam del Nord Xuan Thuy, si incontrano per iniziare dei segreti negoziati di pace.
5 agosto: la sonda della missione americana Mariner 7 raggiunge Marte: invierà alla Terra un totale di 126 foto.
9 agosto – Los Angeles: nella villa del regista Roman Polanski si compie un efferato massacro, di cui verrà riconosciuto responsabile Charles Manson, con alcuni affiliati alla sua setta: perde la vita, tra gli altri, la giovane attrice Sharon Tate, al nono mese di gravidanza.
13 agosto: scontri al confine tra Unione Sovietica e Repubblica Popolare Cinese.
15-17 agosto: si tiene a Bethel, nello stato di New York, il festival di Woodstock, che raduna circa 500 000 spettatori.
21 agosto: Denis Michael Rohan, cittadino australiano cristiano protestante, appicca il fuoco al plurisecolare minbar della Moschea al-Aqsa di Gerusalemme e viene arrestato e internato in una struttura psichiatrica israeliana.
Settembre
1º settembre – Libia: con un colpo di Stato militare, il colonnello Mu'ammar Gheddafi prende il potere.
Ottobre
21 ottobre – Somalia: un colpo di Stato militare porta al potere il generale Mohammed Siad Barre.
22 ottobre – Repubblica Federale Tedesca: Willy Brandt diventa cancelliere a capo di una coalizione di governo composta da socialdemocratici e liberali.
29 ottobre: nasce ARPANET, predecessore di Internet. Nell'ambito del progetto “Arpanet”, la rete di computer costituita nel settembre del 1969 dall'Arpa (Advanced Research Projects Agency), del dipartimento Difesa degli Usa, il 29 ottobre del 1969 il professor Leonard Kleinrock dell'Università della California di Los Angeles riuscì a stabilire il primo collegamento della rete telematica, trasmettendo la parola “login” all'unico altro nodo della rete a quel tempo esistente e funzionante, presso lo Stanford Research Institute, a circa 500 km di distanza.
Novembre
3 novembre: sono firmati nella capitale egiziana gli Accordi del Cairo, per risolvere le questioni insorte tra i guerriglieri armati palestinesi presenti in Libano e le legittime autorità del Paese vicino-orientale.
12 novembre - Guerra del Vietnam: Massacro di My Lai
14 novembre: lancio dell'Apollo 12, seconda missione umana sulla Luna.
15 novembre - Guerra fredda: il sottomarino sovietico K-19 si scontra con il sottomarino americano USS Gato al largo del mare di Barents.
19 novembre: atterraggio sulla Luna dell'Apollo 12; gli astronauti Charles Conrad e Alan Bean toccano il suolo lunare nell'Oceanus Procellarum (Oceano delle tempeste), diventando così il terzo e quarto uomo a metter piede sulla Luna.
30 novembre; Prima domenica di Avvento nel calendario liturgico cattolico. La messa in volgare sostituisce definitivamente la Messa in latino.
Dicembre
4 dicembre – Stati Uniti: i membri delle Pantere Nere, Fred Hampton e Mark Clark, vengono uccisi nel sonno durante un'incursione compiuta da 14 poliziotti di Chicago.
6 dicembre: uccisione di un ragazzo di colore, Meredith Hunter, da parte del servizio d'ordine all'Altamont Free Concert organizzato dai Rolling Stones.
11 dicembre – Italia: la legge 910 liberalizza l'accesso all'università a tutti gli studenti delle scuole superiori e non solo a chi ha frequentato il liceo: è la cosiddetta "Università di massa".
12 dicembre – Italia: scoppiano cinque bombe, in meno di un'ora, dalle 16.30 alle 17.30, tra Roma e Milano: la prima è a Milano, quella che verrà ricordata come Strage di piazza Fontana in cui muoiono 17 persone e ne rimangono ferite 88; la seconda bomba è piazzata nel sottopassaggio nei pressi di via Veneto/via di San Basilio a Roma e scoppia alle ore 16.55 dentro la Banca Nazionale del Lavoro: fa 13 feriti. Altre due bombe esplodono sempre a Roma, appena mezz'ora dopo, davanti all'Altare della Patria, facendo 4 feriti. Un'altra bomba piazzata alla Banca Comit di Milano non esplode e verrà fatta brillare dagli artificieri.
15 dicembre: presso il tribunale di Milano viene accusato della strage di Piazza Fontana e arrestato l'anarchico Pietro Valpreda; in serata viene trasferito a Roma. Verso la mezzanotte l'anarchico Giuseppe Pinelli, fermato e trattenuto in questura, "cade" dal quarto piano dove era in corso il suo interrogatorio.


Bene, è il 1969 OK
in tutti gli Stati Uniti
È un altro anno per me e per te
Un altro anno senza niente da fare


Rosemarie
Gli stivali erano di cuoio, una boccata di acqua di colonia
Lo specchio era una finestra dove sedeva da sola.
Tutto intorno al giardino cresceva scarlatto, viola, cremisi e blu.
Vennela morte e lei andò via , il giardino fu sigillato quando e
i fiori caddero.
Sulla parete del giardino diceva una leggenda: "essuno può venire qui poiché nessuno può
restare".

Breve spezzone che ripercorre la lunga diretta Rai con lo sbarco sulla Luna. 
E' il 20 luglio 1969. Nello Studio 3 di via Teulada Andrea Barbato dirigeva un team di giornalisti tra cui Tito Stagno e il duo Jas Gawronsky e Ruggero Orlando collegati in diretta da Huston.


Rolling Stones "Hyde Park 1969"
Per Brian Jones
"Pace, pace! Non è morto, non dorme / si è risvegliato dal sogno della vita ..."

Easy Rider -Film Completo in Italiano

Dec 2, 1969 NBC News "Hippie Cult" Arrested - from New MSNBC

Miles Davis - Bitches Brew


VOLONTARI

Guarda cosa sta succedendo fuori nelle strade
C’è la rivoluzione, fai la rivoluzione
Sto ballando nelle strade
C’è la rivoluzione, partecipa alla la rivoluzione

È divertente incontrare tanta gente
C’è la rivoluzione, fai la  rivoluzione


Una generazione sta invecchiando
Una generazione sta mettendoci l’anima
Questa generazione non ha nessuna meta da raggiungere
Basta piangere

È giunto il momento per te e per me
C’è la rivoluzione, partecipa alla  rivoluzione
Forza adesso stiamo avanzando verso il mare
C’è la rivoluzione, fai la  rivoluzione

Chi continuerà (la rivoluzione)?
Lo faremo noi, e noi chi siamo?
Siamo i volontari d’America
Siamo i volontari d’America

Jefferson Airplane Volunteers (Live At Woodstock 1969)

La guerra in Vietnam

1969/1999 : QUEL PERIODO TRENTA ANNI DOPO

SHARON TATE / CHARLES MANSON 1971  :   LA MADRE DI SATANA SI CONFIDA CON NOI
PLEASED TO MEET YOU....Featuring Charles Manson,Mick Jagger,Dennis Wilson,Sharon Tate,Roman Polanski,Susan Atkins,The Beatles and More,More.More....+ Bonus Gallery
PARLA UNA DELLE RAGAZZE DI CHARLES MANSON CHE MASSACRO'  SHARON TATE  Di Susan Atkins
LUCIFER RISING : INTERVISTA TELEFONICA CON BOBBY BEAUSOLEIL DALLA PRIGIONE DI TRACY CALIFORNIA DI Costantino Della Gheradesca e Maurizio Marsico
http://mondopopolare.blogspot.it/2013/05/lucifer-rising-intervista-telefonica.html
COME VIVE IN CARCERE CHARLES MANSON L'ASSASSINO DI SHARON TATE 
EMMANUELLE SEIGNER : NON SOLO LA MOGLIE DI POLANSKI Di Paola Piacenza 
http://mondopopolare.blogspot.it/2013/06/emmanuelle-seigner-non-solo-la-moglie.html
DENNIS HOPPER PHOTOGRAPHER / IL RIBELLE CON LA BIBBIA IN MANO
EASY RIDER VENT'ANNI DOPO : ALL'INSEGUIMENTO DELLA LIBERTA' Di Jack Barth e Trey Ellis
FLASHING ON THE SIXTIES : GLI ANNI '60 DELLA FOTOGRAFA HIPPIE LISA LAW 
IMMAGINI DA HIPPIE Di Matteo Guarnaccia 
ELLIOTT LANDY - WOODSTOCK VISION - LO SPIRITO DI UNA GENERAZIONE Di Cristina Franzoni

GRACE SLICK DEI JEFFERSON AIRPLANE AL FESTIVAL DI WOODSTOCK 1969
VIETNAM 1972 : LA BAMBINA IN FIAMME KIM PHUC E IL FOTOGRAFO NICK UT
CHE FINE HANNO FATTO QUELLI DELL'APOCALISSE? Di Fabio Amodeo
http://helaberarda.blogspot.it/2012/06/che-fine-hanno-fatto-quelli.html
NEW YORK 1969 : IL POPOLO DEGLI ANNI 60 NELLE FOTOGRAFIE DI VERNON MERRITT
30 GENNAIO 1969 : THE BEATLES ROOFTOP CONCERT LONDON...IL PIU' INCREDIBILE DEI LIVE + BONUS AUDIO EXTRA!

---------------------

LIVE IN ITALY
CROSBY STILLS NASH & YOUNG ITALY
EARLY SANTANA ITALY
MONDO POPOLARE 2
HELABERARDA
MONDO POPOLARE
foto DANILO JANS
DANILO JANS ART
MUSIC ITALY 70
PONT SAINT MARTIN ALTERNATIVA
THE LOST CONCERTS
ROCK RARE COLLECTION FETISH

mercoledì 13 dicembre 2017

1977 : JONI MITCHELL / CANZONI,TENERI FRAMMENTI,FANTASMI DI LIBERTA' + BONUS AUDIO CONCERTO GREEK THEATRE BERKELEY CALIFORNIA 1979

L'avvicinamento al jazz (1976 - 1977)
Il rapporto con John Guerin termina, così come il tour, e Joni comincia a frequentare la casa sulla costa di Neil Young, sperando di vivere nuove esperienze e con una voglia crescente di viaggiare. Nella casa di Young arrivano due amici intenzionati ad attraversare in auto tutto il paese sino al Maine: Joni decide di unirsi a loro e una volta arrivata a destinazione ritorna indietro da sola. Joni Mitchell racconta: "Scrivevo i brani mentre viaggiavo da sola in macchina attraverso gli Stati Uniti, per questo motivo non c'è il pianoforte in queste canzoni."
Le canzoni di cui parla Joni sono quelle che, assieme ad alcune già presentate live nel 1976, andranno a formare l'album Hejira. Joni registra l'album nell'estate 1976 con la band che l'accompagnava dal 1973, ma il suono che ottiene non la soddisfa più. Desiderava delle atmosfere che riflettessero lo spirito delle canzoni concepite "on the road".
Dopo aver terminato le registrazioni dei nove brani che compongono Hejira, un amico le presenta un giovane e talentuoso bassista, Jaco Pastorius. Joni entra immediatamente in sintonia con il suo peculiare stile: per anni era andata alla ricerca di un suono simile e sentire Pastorius suonare è l'avverarsi di un sogno. Il basso di Jaco viene sovrainciso su quattro delle nove canzoni di Hejira, e l'album viene pubblicato il 22 novembre.
Pochi giorni dopo i componenti di The Band danno inizio al loro concerto d'addio e Joni Mitchell partecipa all'evento, assieme a Bob Dylan, Van Morrison, Neil Young, Eric Clapton e altri artisti di spicco. Il tutto viene registrato dall'abile cinepresa di Martin Scorsese e dopo un anno e mezzo trasformato nel celebre film-documentario The Last Waltz. In questa occasione Joni si esibisce cantando nei cori di Helpless di Neil Young e poi, accompagnata da The Band, suona Coyote, Shadows and Light e Furry Sings the Blues.
Hejira viene salutato come un ritorno alla lucidità da parte della Mitchell, rassicurando così critica e pubblico. Il disco arriva alla tredicesima posizione della Billboard chart e diventa disco d'oro dopo solo tre settimane di vendita.
Nell'estate del 1977 Joni comincia a lavorare a quello che sarà il suo unico doppio album in studio. Disposta a rischiare per portare a termine il contratto con l'Asylum, raggruppa alcune canzoni scartate dai precedenti progetti e le rielabora con la collaborazione della band che aveva partecipato ad Hejira (compreso Jaco Pastorius) con l'aggiunta del batterista Don Alias e il sassofonista Wayne Shorter. Pubblicato nel dicembre 1977 col titolo Don Juan's Reckless Daughter, il lavoro è un tripudio di sperimentalismo, improvvisazione jazz, ritmi tribali e melodie oniriche (da ricordare Paprika Plains, un pezzo della durata di 17 minuti che ripercorre un sogno fatto dalla Mitchell). Ciononostante, il doppio LP riuscì a raggiungere la posizione 25 della Billboard chart e divenendo disco d'oro in tre mesi.
Alcuni mesi dopo l'uscita di Don Juan's Reckless Daughter, Joni viene contattata dal grande jazzista Charles Mingus, rimasto colpito dal suo coraggio artistico. Mingus desidera la sua collaborazione nell'interpretazione musicale dell'opera Quattro quartetti di T.S. Eliot. Questa richiesta di Mingus porterà il decisivo cambiamento nella musica di Joni Mitchell, segnando ancora una volta una rottura col passato e con le aspettative del pubblico e della critica.


1977 : JONI MITCHELL / CANZONI,TENERI FRAMMENTI,FANTASMI DI LIBERTA' + BONUS AUDIO CONCERTO  GREEK THEATRE BERKELEY CALIFORNIA 1979

Joni Mitchell
Berkeley Jazz Festival 
Greek Theatre
Berkeley, CA, USA 
1979-05-27 

Joni Mitchell - guitars, vocals
Jaco Pastorius - bass
Herbie Hancock - piano
Tony Williams - drums
Don Alias - percussion

01 Coyote
02 Goodbye Porkpie Hat
03 God Must Be A Boogie Man
04 Chair In The Sky
05 Black Crow
06 The Dry Cleaner From Des Moines
07 Woodstock
08 Twisted



------------------

JONI MITCHELL : TRA LE STRADE DI BERKLEY O SUL PALCO DI WEMBLEY
JONI MITCHELL MEGAPOST + BONUS CONCERT AUDIO BOSTON MUSIC HALL 19 FEBRUARY 1976
JONI MITCHELL 1982 : WILD THINGS RUN FAST - RECENSIONE,INTERVISTA,TESTI E IL LIVE AUDIO ALL'ARENA DI VERONA DEL 7 MAGGIO 1983
IL CONCERTO A WEMBLEY DEL 14 SETTEMBRE 1974 Con CROSBY STILLS NASH & YOUNG,JONI MITCHELL,THE BAND,TOM SCOTT,JESSE COLIN YOUNG Di Marco Fumagalli + AUDIO e VIDEO
MEGAPOST FRANK ZAPPA 1968 : LA COMUNE DELLA LOG CABIN NEL LAUREL CANYON, LE MADRI, LE GTO's E I SUOI FAMOSI VICINI DI CASA + LIVE AUDIO CONCERT FULLERTON CALIFORNIA 11 NOVEMBER 1968
JONI MITCHELL MEGAPOST / 2 + BONUS AUDIO CONCERT CARNEGIE HALL NEW YORK CITY 23 FEBRUARY 1972
THE BAND : THE LAST WALTZ

---------------------------

lunedì 20 novembre 2017

HORACE SILVER 1976 + BONUS AUDIO CONCERT ZURICH 1962


Horace Silver

Horace Silver, nato Horace Ward Martin Tavares Silva (Norwalk, 2 settembre 1928 – New Rochelle, 18 giugno 2014), è stato un pianista e compositore statunitense.
Noto per il suo stile giocoso e colorato di influenze funky e per i suoi contributi allo stile noto come hard bop, ha mostrato numerose influenze, soprattutto da parte della musica gospel, di quella africana e di quella latinoamericana.

Biografia
Nato da padre capoverdiano e da madre irlandese, Silver iniziò la sua carriera come sassofonista, passando al piano solo più tardi. Il padre, operaio in una fabbrica di gomma, suonava diversi strumenti a orecchio, e si esibiva in feste familiari assieme ad altri emigrati da Capo Verde, alla presenza, tra gli altri, del piccolo Horace.
« Per molti mesi lavorai al Minton's con Eddie "Lockjaw" Davis e il suo gruppo in cui c'erano Arvell Shaw e Osie Johnson. A volte Eddie chiedeva un pezzo che non conoscevo, e io gli dicevo "Eddie, questo non lo conosco". Lui rispondeva "Va bene, lo sentirai". Poi partivano con un tempo a rotta di collo a io pasticciavo per i primi due ritornelli cercando di trovare gli accordi, finché non arrivavo a qualcosa di armonicamente decente prima della fine del pezzo. M'imbarazzava da morire quando succedeva. Anni dopo, quando Eddie venne a trovarmi al Birdland e glielo ricordai, si mise a ridere dicendo: "È così che s'impara. Lo facevano anche a me, quand'ero giovane »
(Horace Silver)
Silver fu scoperto in club di Hartford dal sassofonista Stan Getz, con cui fece il suo debutto discografico. Poco dopo si trasferì a New York, dove, assieme ad Art Blakey, fondò un gruppo diretto cooperativamente (che sarebbe poi divenuto il nucleo dei Jazz Messengers) e iniziò a suonare coi grandi nomi del jazz accompagnando tra gli altri Coleman Hawkins e Lester Young e lavorando nei locali che avevano visto la nascite del bebop (la sua prima scrittura con Young fu al Minton's Playhouse). Il primo disco con Blakey e la loro formazione, Horace Silver and the Jazz Messengers è da molti indicato come una delle date di nascita dell'hard bop.
Nel 1952 e 1953 registrò tre sessioni con il proprio trio, che vedeva Blakey alla batteria e Gene Ramey, Curly Russell e Percy Heath alternarsi al basso. Questa collaborazione con Blakey durò quattro anni, nel corso dei quali essi registrarono al Birdland (A Night at Birdland) con Clifford Brown e Lou Donaldson e al Bohemia con Kenny Dorham e Hank Mobley, oltre che a effettuare diverse sedute di studio. Silver aveva anche un'attività come sideman, che gli consentì di partecipare a molte altre importanti registrazioni del periodo, (tra le altre, i fondamentali album Walkin' e Bags' Groove di Miles Davis) affiancando i massimi solisti del periodo. A partire da questi anni, Silver iniziò a registrare per la Blue Note, del cui proprietario Alfred Lion divenne amico, garantendosi in questo modo un controllo sulla produzione dei propri album che allora era inconsueto.
Durante la collaborazione con Blakey Silver registrò raramente come leader, ma dopo essersi separato dal batterista, nel 1956, formò un proprio quintetto, con una formazione iniziale che era la stessa dei Messengers, con il diciottenne Louis Hayes al posto di Blakey alla batteria. Nella seconda formazione del quintetto furono inseriti anche Blue Mitchell e Junior Cook, che rimasero con Silver fino al 1963, quando fondarono i propri gruppi indipendenti (Mitchell assunse il giovane Chick Corea come pianista del suo gruppo). Dal canto suo, Silver assunse Joe Henderson al sax e Carmel Jones alla tromba e in questa formazione il quintetto registrò il disco più noto di Silver – Song for My Father. Quando Jones si trasferì in Europa, il suo posto fu preso dal giovane Woody Shaw, mentre Tyrone Washington subentrò a Henderson.
« I compositori che preferisco sono Duke Ellington, Thelonious Monk, Bud Powell, Billy Strayhorn e Tadd Dameron. [...] Sono stato soprattutto ispirato dalle composizioni e dagli arrangiamenti di Tadd. Aveva uno stile così diverso. Tutte le volte che sentivo la sua musica, pareva che ci fosse Tadd ad aprire le braccia per darti un grande abbraccio. »
(Horace Silver)
Le composizioni di Silver, gradevoli e con una forte coloritura armonica (egli stesso ha descritto il suo modo di comporre come ricerca di una "semplicità significativa"), gli guadagnarono il favore del pubblico, mentre la sua musica si colorava sempre più di influenze funk e soul, un cambiamento di stile che gli alienò molti seguaci della prima ora. Ancora oggi la qualità di alcuni degli album del periodo (ad esempio The United States of Mind in cui lo stesso Silver canta in molti brani) è ancora molto controversa, così come il tipo di spiritualità che Silver si compiacque di metter in mostra in queste registrazioni. Al di là del giudizio critico, in queste registrazioni SIlver impiegò molti musicisti interessanti quali Randy Brecker alla tromba e il fratello Michael al sax.
Silver fu l'ultimo artista con un contratto Blue Note prima che la casa editrice scomparisse (temporaneamente) negli anni settanta. Nel 1981 Silver fondò una propria casa editrice, Silveto, che ebbe un'esistenza effimera.
Dopo un periodo di scarsa attenzione nel corso degli anni ottanta, dovuti anche a difficoltà di distribuzione, Silver riemerse alla ribalta negli anni novanta con un nuovo contratto discografico che lo legava alla Columbia Records.
Trasferitosi con la famiglia in California, Silver continuò la sua attività musicale fino a tarda età pubblicando, nel 2006, l'autobiografia Let's Get to the Nitty Gritty edita dalla California University Press, e incarnando il ruolo di icona di una grande era del jazz: nel 2005 gli fu tributato il President's Merit Award dalla "National Academy of Recording Arts and Sciences".
Horace Silver è morto nella sua casa di New Rochelle il 18 giugno 2014 per cause naturali.

HORACE SILVER 1976 + BONUS AUDIO CONCERT ZURICH 1962

Horace Silver Quintet - Zurich 1962-10-18 FM reseed 

Horace Silver - Piano
Blue Mitchell - Trumpet
Junior Cook - Tenor Sax 
Gene Taylor - Acoustic Bass
Roy Brooks - Drums

01) Sayonara Blues (16:02) 
02) Banter (:32) 
03) Lonely Woman (Trio) (9:35) 
04) Banter (:28)
05) Sister Sadie (8:03) 
06) Banter (:31)
07) Tokyo Blues (12:50) 
08) Banter (:19)
09) Doing the Thing (13:45) 
10) Radio Announcer (:21)
11) To Beat or Not to Beat (6:54)

Total Time: 1:09:27

http://www.archive.org/serve/HoraceSilverQuintet1962-10-18ZurichSwitzerland/HoraceSilverQuintet1962-10-18ZurichSwitzerland.mp3

http://www.archive.org/serve/HoraceSilverQuintet1962-10-18ZurichSwitzerland/HoraceSilverQuintet1962-10-18ZurichSwitzerland.wma

--------------------------------------------------------

NICA Ovvero : PANNONICA ROTHSCHILD DE KOENIGSWARTER
http://musicitaly70.blogspot.it/2016/06/nica-ovvero-pannonica-rothschild-de_29.html
JAZZ URLO E FURORE Di Arrigo Polillo 
MILES DAVIS - COMPLETE SESSION FOTOGRAFICA TRATTA DAI PROVINI SU PELLICOLA DAL VIVO ALL'ARENA CROIX NOIRE AOSTA ITALY 1988 Di Danilo Jans
http://musicitaly70.blogspot.it/2013/05/miles-davis-complete-session.html
1973 : MILES DAVIS,QUEL GIORNO AL RAINBOW Di Trashman
http://musicitaly70.blogspot.it/2013/07/1973-miles-davisquel-giorno-al-rainbow.html
ERIK SATIE : LA MUSICA DELL'IMPOSSIBILE Di Carmine Pescatore
http://musicitaly70.blogspot.it/2013/07/erik-satie-la-musica-dellimpossibile-di.html
QUEL TRENO CHIAMATO JOHN CAGE Di Guido Harari
http://musicitaly70.blogspot.it/2013/07/quel-treno-chiamato-john-cage-di-guido.html
MICHEL PETRUCCIANI - COMPLETE SESSION DAL VIVO AL TEATRO SERRA IVREA ITALY 1993 Prima Parte Di Danilo Jans 
http://musicitaly70.blogspot.it/2013/05/michel-petrucciani-complete-session.html
MARTIAL SOLAL & DIDIER LOCKWOOD - COMPLETE SESSION FOTOGRAFICA TRATTA DAI PROVINI SU PELLICOLA  DAL VIVO ALL'EUROJAZZ FESTIVAL DI IVREA ITALY AUDITORIUM LA SERRA MARZO 1994 Prima Parte Di Danilo Jans
BUD SHANK & BOBBY DURHAM - IVREA ITALY 1994 Prima Parte
http://helaberarda.blogspot.it/2012/12/b_10.html
1962 : ORIANA FALLACI SUL CASO CHET BAKER
ARCHIE SHEPP - COMPLETE SESSION FOTOGRAFICA TRATTA DAI PROVINI SU PELLICOLA  DAL VIVO ALL'AUDITORIUM LA SERRA IVREA ITALY IL 6 MARZO 1988 Prima Parte Di Danilo Jans
CHET BAKER : LET'S GET LOST Di Enrico Sisti,Bruce Weber,William Claxton
CHET BAKER : LET'S GET LOST Di Enrico Sisti,Bruce Weber,William Claxton
AHMAD JAMAL -  COMPLETE SESSION FOTOGRAFICA TRATTA DAI PROVINI SU PELLICOLA  DAL VIVO  AL 13* EUROJAZZ FESTIVAL AUDITORIUM LA SERRA IVREA ITALY 14 Marzo 1993 Prima Parte Di Danilo Jans
NAT ADDERLEY With VINCE HERRING & JIMMY COBB - COMPLETE SESSION FOTOGRAFICA TRATTA DAI PROVINI SU PELLICOLA DAL VIVO EUROJAZZ FESTIVAL AUDITORIUM LA SERRA IVREA ITALY 14 Marzo 1992 Prima Parte Di Danilo Jans

----------------------------